di


Circuiti Gioielli:solo per numeri 9

L’ultima novità in casa Circuiti Gioielli nasce da una passione sfegatata, quella per il calcio. Così lo sport più popolare al mondo entra in gioielleria con un esemplare dalla forte personalità. Segni particolari: ciondolo in oro bianco e diamanti con il numero 9, dedicato al centravanti e capitano del Novara Raffaele Rubino. Sarà per l’euforia del primato in classifica del Novara in serie B o per l’intento di celebrare il calcio come il più prezioso degli sport, sta di fatto che Gianfranco Quartaroli, titolare di Circuiti Gioielli, ha realizzato una collezione di gioielli dedicata esclusivamente a questa attività. L’idea iniziale del progetto di Circuiti Gioielli era quella di realizzare un gioiello semplice ma prezioso, originale e raffinato al tempo stesso.

Gianfranco Quartaroli ha scelto come primo numero da lanciare il 9, e quale giocatore poteva indossarlo nella maniera più elegante e sportiva, se non quello più rappresentativo per la sua città d’adozione? “Ho voluto così dedicare il primo ciondolo col numero ad uno dei giocatori più importanti di questi ultimi anni del Novara calcio: il centravanti e capitano Raffaele Rubino che ha al suo attivo oltre 100 gol tra i professionisti e una lunga militanza tra serie A, serie B e serie C.” afferma il titolare di Circuiti Gioielli. Il gioiello è stato consegnato personalmente da Gianfranco Quartaroli al bomber all’interno del laboratorio orafo di Novara del marchio. La collezione di gioielli “I NUMERI DEI CAMPIONI” si presenta in 3 versioni: in oro bianco e diamanti, in argento e in argento e zirconi.

Circuiti Gioielli non è nuovo a collezioni di fede calcistica. “Le mie prime due collezioni di gioielli dedicate al calcio, messe in commercio nella gioielleria online di CIRCUITI, nacquero tra il 2006 e il 2007: “IL CALCIO E’ SACRO” e “LA FEDE NEL CUORE”, – afferma Quartaroli – anni in cui conobbi il campione del mondo e allenatore del Novara calcio di quel periodo, Antonio Cabrini, che divenne testimonial delle collezioni.

Raffaele Rubino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *