di


Simona Nicolosi e i bijoux May mOma: la bellezza racchiusa nella proporzione

Dopo una lunga esperienza nel marketing la designer ha lanciato una linea propria. A Preziosa magazine racconta la sua evoluzione e i punti di forza del brand

“I gioielli sono seri e noiosi come i mariti. I bijoux allegri e divertenti come gli amanti”. Questo il claim di may mOma, il brand di gioielli e accessori dal sapore chic-bohémien, nato dalla mente e dalla mano di Simona Nicolosi che ha fatto di una passione nata in famiglia la propria firma artistica. Una passione che lei, però, ha scoperto “tardi”. Oggi ne discendono gioielli che coinvolgono i sensi, non solo visivi ma tattili. Le creazioni di Simona Nicolosi nascono dalla combinazione di preziosi materiali tra cotoni Italiani, tessuti in setacristalli Swarovski.

Differenti savoir-faire si alternano nella realizzazione di un bijoux may mOma, dalla mano dei saldatori a quella delle sarte ricamatrici che lavorano con dedizione, passione e amore per creare gioielli unici. La collezione è suddivisa in tre mood principali: Glamour Collection, gli immancabili bianchi e i neri, Romantic Collection, tonalità pastello dei rosa e dei cipria, e Color block Collection: tocchi di giallo, verde e turchese per interpretare il lato più vitaminico della collezione.

Tutto nasce dalla passione di Simona, tramandatale dal padre e sempre coltivata a livello personale. Dopo una lunga esperienza nel settore della comunicazione, Simona decide di lasciare questo campo e di seguire la sua vera inclinazione. Nel suo passato esperienze con Damiani, poi due anni fa il lancio della sua linea. Nel 2014 le creazioni may mOma sono state selezionate da Swarovski per il World Jewelry Facets: piattaforma di lancio e presentazione di preziosi Bijoux nati dalla lunga collaborazione tra il famoso brand Austriaco con i migliori e talentuosi nuovi designers di tutto il mondo. A Preziosa magazine Simona Nicolosi racconta la sua evoluzione e i punti di forza della sua attività.

Simona Nicolosi

Come mai, a un certo punto della sua vita, ha deciso di cambiare lavoro?
Per anni ho lavorato in azienda, nel marketing e comunicazione, con una forte passione per il settore orafo. Mentre lavoravo ho sempre disegnato pezzi che poi facevo realizzare. Ad un’età dove di solito si raccoglie quanto già seminato, ho capito che ero pronta per un nuovo inizio e ho deciso di seguire la mia passione.

Perché ha scelto il settore orafo?
Sin da quando ero piccola, mio padre lavorava nel mondo orafo, con metalli e pietre preziose. Sono cresciuta circondata da gioielli, un mondo fatato per una bambina. Mi ha sempre colpito il vedere come la bellezza potesse racchiudersi in oggetti così piccoli. Crescendo, mi sono accorta come nei bijoux e nei gioielli le proporzioni siano un elemento fondamentale del design. Proporzioni classiche nel passato, volumi più imprevedibili nella contemporaneità.

C’è qualcuno che le ha dato consigli in tal senso?
A un certo punto della mia vita ho capito il significato della frase: “Se vuoi veramente far qualcosa, troverai il modo. Se non vuoi, troverai una scusa”. Cosi ho mollato tutto e ho creato il mio brand di bijoux, may mOma. In poco tempo e grazie alle persone di valore che lavorano con me, abbiamo ottenuto successi in termini di immagine, con tante celebrities e bloggers che scelgono may mOma, e, soprattutto, in termini di business con tante donne che si sentono più sparkling grazie ai nostri bijoux.

Come ha deciso dove formarsi?
Ho scelto il corso di Design del Gioiello al Polidesign di Milano. Un Corso che mi permettesse di comprendere le logiche del settore e le basi per la produzione di gioielli con una visione globale del ciclo produttivo. Ho trovato validi insegnati, ottimi contenuti e un ambiente piacevole.

Che tipo di prodotto aveva in mente quando ha iniziato?
Oggi il comfort è un elemento fondamentale perché la bellezza deve farci star bene. Questo è il motivo per cui ho scelto di utilizzare nelle mie creazioni i tessuti. Sono gioielli che coinvolgono i sensi, non solo la vista ma anche il tatto. Un pezzo may mOma è qualcosa che vuoi indossare ed esplorare, non solo vedendo ma sentendo l’incontro tra la personalità decisa delle pietre e la delicatezza dei tessuti. Quando lo indossi sulla pelle, lo puoi percepire. Le mie creazioni nascono dalla combinazione di materiali preziosi nella loro essenzialità: i migliori cotoni Italiani, le morbide frange e i tessuti in seta provenienti da Como, gli scintillanti cristalli Swarovski.

Si è discostata dalla sua idea iniziale?
Ho cercato di rimanere coerente partendo dal presupposto che per me il bijoux è un ornamento. L’ornamento ha origine come segnale biologico di richiamo, necessario ai fini dell’accoppiamento. L’ornamento è un mezzo per attirare l’attenzione. Si tratta di caratteristiche come parti del corpo accentuate, code più lunghe o colorate con tonalità più brillanti e così via. Un elemento seduttivo per esercitare un fascino sui potenziali partner. Vivendo il bijou come ornamento creo pezzi che non devono passare inosservati. Gioielli accessori che si notano e fanno la differenza su un look.

Se dovesse descrivere il suo prodotto quali aggettivi userebbe?
Gli aggettivi che vorrei per descrivere il mio prodotto sono “bello e ben fatto” che rappresentano non solo un essere ma un divenire. Aggettivi che sono valore guida di may mOma e che significano la ricerca della perfezione, attraverso la passione per l’eccellenza. Come dovrebbe essere un prodotto made in Italy.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *