di


Silver retail, è boom per l’e-commerce b2b

Più 30% per il primo sito e-commerce italiano di gioielli. Un vero e proprio boom registrato dall’inizio dell’anno per il portale che costituisce il canale distributivo dell’azienda di Bressanvido (Vicenza) Better Silver. All’attivo oltre 5mila utenti registrati, con un traffico di 600 visite al giorno e 2mila transazioni annue. Il sito, al quale l’Associazione italiana del commercio elettronico Aicel ha conferito la certificazione “Sono sicuro”, è rivolto esclusivamente a imprese rivenditrici e operatori del settore e propone sia oggetti finiti, sia catene a metro come anche la minuteria (chiusure, magline, pendenti etc.).

Tra i maggiori punti di forza, la rapidità nelle consegne (24/48 ore), che oltre una certa cifra di ordini sono grauite, il prezzo conveniente e l’ampiezza di gamma nell’offerta con oltre 2500 articoli a magazzino, ma soprattutto il rapporto diretto con la produzione.

Paolo Bettinardi

«Better Silver è un’azienda con 30 anni di esperienza nel settore – spiega Paolo Bettinardi, vice presidente e Amministratore Delegato – ma si è sempre rivolta, per il 90%, all’estero e attraverso figure di importatori e grossisti. A seguito di numerose richieste dal mondo del dettaglio, abbiamo deciso di iniziare una nuova avventura e un sito web di e-commerce ci è sembrata la risposta adatta».

Il sito è gestito dalla Easy Silver Srl, società del gruppo, fondato nel ’77 dall’intuizione di Romano Bettinardi che avvia l’attività con il fratello Maurizio. Nel 2008 Better Silver diventa società per azioni e si attesta, attualmente, su una produzione di 110 tonnellate di prodotto l’anno e un fatturato 2009 di 46 milioni di euro.

«Stiamo riuscendo a coinvolgere molti dettaglianti, anche quelli più scettici rispetto allo strumento di internet e anche quelli poco raggiunti dalla distribuzione tradizionale – prosegue Bettinardi –. Abbiamo grosse fette di mercato da Roma in giù. Contiamo di superare i 1500 clienti attivi entro il prossimo anno e di raggiungere un fatturato, sempre nel 2011, di circa 1 milione di euro».

Qual è il prodotto che ha riscontrato maggiore successo? «Registriamo una quasi parità tra il prodotto finito e il semilavorato – commenta l’Ad di Better Silver -, rispettivamente il 60 e il 40%. Anche se non è una distinzione così categorica, il primo è più rivolto al negoziante, mentre i semilavorati sono più richiesti da piccoli artigiani e designer».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *