di


SIHH, l’Alta orologeria si incontra a Ginevra

È in corso da ieri e fino a venerdì a Ginevra l’edizione anniversario del Salon International de la Haute Horlogerie, che festeggia un quarto di secolo. Venticinque anni di storia per la manifestazione organizzata dalla Fondation de la Haute Horlogerie al Palaexpo di Ginevra. Una fiera esclusiva, riservata ai professionisti dell’orologeria, che dai 5 espositori del 1991 è oggi arrivata a 16 maison che occupano una superficie espositiva dieci volte più grande.

“Cité du Temps” – un allestimento che è diventato marchio in sé pur lasciando spazio alla fantasia dei marchi – offre l’ambiente in cui le 16 aziende espositrici stanno presentando i loro ultimi orologi tecnici e preziosi. La sfida, oggi, sembra essere quella dei mestieri d’arte: proprio dai laboratori di orologeria parte l’avventura della 25esima edizione, in cui i partecipanti hanno la possibilità di smontare e rimontare un movimento dell’orologio.

Tra i marchi in mostra, Cartier, Audemars Piguet, IWC, Richard Mille e Van Cleef And Arpels. Molte le novità che i visitatori stanno scoprendo in queste ore: tra queste, il Duomètre Sphérotourbillon Moon di Jaeger-LeCoultre, che propone le sue soluzioni agli effetti della gravità sulla terra, alla discrepanza che si insinua nella indicazione delle fasi lunari all’impatto sulla precisione  quando si attiva una complicazione.

Duomètre Sphérotourbillon Moon di Jaeger-LeCoultre
Duomètre Sphérotourbillon Moon di Jaeger-LeCoultre

Una fase lunare classica mostra una giornata di discrepanza ogni due anni e mezzo: con questo modello tale differenza è pari a solo un giorno ogni 122 anni. Per la Maison, la natura fondamentale di un orologio non deve essere compromessa dalla cultura orologiera né da prodezze tecniche. L’orologio è quindi destinato ad essere indossato con piacere.

Excalibur Spider Skeleton Flying Tourbillon di Roger Dubuis
Excalibur Spider Skeleton Flying Tourbillon di Roger Dubuis

Roger Dubuis, tra le proposte per il 2015, sceglie la collezione Excalibur Spider. La scheletratura diventa una vera e propria forma d’arte contemporanea che serve a un triplice scopo: migliorare la visibilità, offrire un effetto scultorei e una maggiore trasparenza. Il modello Excalibur Spider Skeleton Flying Tourbillon ha una robusta cassa in titanio da 45 millimetri con movimento meccanico a carica manuale RD505SQ.

Cronografo Piaget, collezione Altiplano
Cronografo Piaget, collezione Altiplano

In onore del 25esimo Salon International de la Haute Horlogerie, Piaget presenta un nuovo cronografo ultra-sottile  a carica manuale della collezione Altiplano. La maison dimostra ancora una volta la sua esperienza senza precedenti per lo sviluppo di movimenti ultra-sottili: il nuovo 883P e una cassa da soli 8,24 millimetri. L’orologio Piaget sarà lanciato nel mese di settembre 2015.

Vacheron Constantin
Vacheron Constantin, collezione Métiers d’Art

La Manifattura Vacheron Constantin torna alle origini della decorazione e arricchisce la collezione Métiers d’Art con due nuovi segnatempo dotati di movimenti interamente incisi a mano. Delicati motivi floreali, che ricordano le incisioni presenti sui primi orologi da tasca progettati dalla Maison sin dal 1755, protetti da una preziosa cassa in platino, presentano decorazioni tradizionali realizzate “ton sur ton”, in un’ottica di purezza e sobrietà.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *