di


Sicurezza, la Regione Lazio stanzia fondo di solidarietà per vittime di crimini

Protocollo di intesa con Confcommercio Roma per proteggere le categorie più a rischio. Paolillo (Orafi): “Collaboreremo con forze dell’ordine”
Sicurezza, siglato protocollo tra la Confcommercio Roma e la Regione Lazio. L’accordo prevede lo stanziamento da parte dell’ente regionale di un fondo di solidarietà che garantisca tutela legale e psicologica ai commercianti vittime di azioni criminali. Il patto è stato siglato nella sede della Giunta Regionale Romana dall’assessore alla sicurezza Giuseppe Cangemi e dal presidente di Confcommercio Roma Giuseppe Roscioli. All’incontro erano presenti il presidente dell’Osservatorio regionale per la sicurezza Rosario Vitarelli e, oltre al presidente dell’ARRO Associazione regionale romana orafi nonché Delegato alla Sicurezza di Confcommercio Paolo Paolillo, anche i rappresentanti delle altre categorie più a rischio del mondo del commercio, tra cui tabaccai e benzinai.

“Si tratta di un’operazione concertata fra le categorie, fortemente voluta da quella degli orafi, che ha come finalità la sicurezza partecipata – ha commentato Paolillo -. Da tempo il questore di Roma Francesco Tagliente ha dimostrato una notevole sensibilità ed attenzione al problema ed il protocollo ora siglato costituisce un obiettivo importante. Operatori del commercio e forze dell’ordine agiranno in sempre più stretta collaborazione: i commercianti sono le “sentinelle” nelle piazze e nelle strade e possono con la loro esperienza e il loro know how fornire alle istituzioni preposte una valida consulenza per la prevenzione dei crimini.

L’entità e le caratteristiche del fondo, secondo le dichiarazioni dell’assessore Cangemi, saranno stabilite nel prossimo mese con la manovra di bilancio, trovando una formula economica. “Il protocollo avrà la durata di un anno – ha spiegato – e sarà rivisto a più riprese, con la possibilità di integrarlo con altri interventi. È un accordo tra tutte le istituzioni che prevede l’adeguamento delle aree più a rischio e lo studio di interventi che guardano alla videosorveglianza come deterrente. Oggi affrontiamo la questione romana per allargare in Lazio Sicuro la sicurezza partecipata – ha concluso Cangemi – con un contatto diretto con tutte le categorie. A fine Giugno ci sarà un nuovo incontro per un primo report”.


1 commento

  1. […] di Confcommercio (nella foto a sinistra). Porta la data dello scorso maggio la firma dell’accordo tra la Confcommercio Roma e la Regione Lazio per lo stanziamento da parte dell’ente regionale di un fondo di solidarietà che garantisca […]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *