di


Sians Diamond, da tre generazioni nel mondo delle pietre

Oltre 50 anni di storia e una passione per il commercio di diamanti che viene tramandata da padre in figlio

La storia della famiglia Sians nel commercio di pietre preziose, oggi alla terza generazione, nasce a metà degli anni Sessanta in Iran dove resta fino al 1968 per poi trasferirsi definitivamente in Italia e in Israele. Agli inizi degli anni Ottanta la famiglia Sians apre anche una sede a New York, attiva ancora oggi, che diventa un punto strategico per la ricerca di pietre uniche.

Da oltre 50 anni la passione per il commercio di diamanti viene tramandata da padre in figlio – oggi a guidare l’azienda è David Sians, amministratore delegato della Sians Diamond srl – e si rivolge sia ai grossisti (fabbricanti e negozianti) sia ai dettaglianti.

David Sians

Nato per soddisfare le esigenze dei produttori che acquistavano diamanti per i loro gioielli, con il passare degli anni e con l’evoluzione del mercato il gruppo si è specializzato nella ricerca di diamanti rari e unici di qualsiasi dimensione, colore e forma per la creazione di gioielli unici. Un’azienda a conduzione familiare che garantisce supporto anche dopo la vendita della pietra preziosa. “Oltre ai tre mercati in cui siamo direttamente presenti – sottolinea David Sians – siamo al lavoro per una espansione anche in nuove aree, tra cui l’Asia, dove stiamo ipotizzando il lancio di eventi mirati per iniziare a operare in quei territori”.

Tutte le sedi del Gruppo Sians sono da sempre associate alla World Federation of Diamond Bourses (WFDB) nonché alle Borse Diamanti dei relativi Stati di appartenenza: particolarmente stretto è il rapporto con la Borsa Diamanti D’Italia, in cui la famiglia Sians ha sempre avuto un ruolo attivo. I suoi componenti, infatti, sono stati fin dall’inizio membri del Consiglio Direttivo: Moussa Sians, padre di David, ne è stato per oltre vent’anni vice presidente, per due mandati ha ricoperto il ruolo di presidente fino a diventare uno dei Presidenti Onorari. “Il valore aggiunto della Borsa Diamanti d’Italia – precisa Sians – è che tutti i soci sono importanti, al di là delle cariche: al momento l’Associazione si sta attivando per dare il via a nuove convenzioni con istituti di settore e aziende, per ampliare i servizi ai soci e coinvolgerne di nuovi”.

 


 

Sia Diamond For three generations in the world of stones  

The history of the Sians family in the trade of precious stones, now in its third generation, began in the mid-sixties in Iran where it remained until 1968 when it then moved permanently to Italy and Israel. At the beginning of the eighties, the Sians family also opened an office in New York, still active today, which became a strategic base for research into unique stones.For over 50 years, a love for the business has been handed down from father to son – today the company is led by David Sians, managing director of Sians Diamond srl – and its customer base includes both wholesalers (manufacturers and dealers) and retailers. The group, formed to satisfy the needs of producers who buy diamonds for their jewels, has specialised over the years, and in keeping with the evolution of the market, in finding rare and unique diamonds of any size, colour and shape to create unique jewels. The family-run company offers support even after the sale of the precious stone. “In addition to the three markets in which we are directly present” – said David Sians – “we are working to expand also in new areas, including Asia, where we are thinking of holding targeted events to start operating in those territories”. All the Sians Group offices have always been associated with the World Federation of Diamond Bourses (WFDB) as well as the Diamond Bourses of their respective States: the Sians family has always played an active part and enjoyed a close relationship with the Italian Diamond Bourse in particular. Its members, in fact, were members of the Board of Directors from the beginning: Moussa Sians, father of David, was vice president for over twenty years, and served as president for two terms until he became one of the honorary presidents. “The added value of the Italian Diamond Bourse,” – Sians explained – “is that all the members play an important part even beyond their duties: at the moment the Association is working to form new agreements with trade institutes and companies, to expand its services for members and involve new ones”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *