di


Si punta sul retail: i nuovi store Prada, Hermès e Coccinelle in Italia e nel mondo

Via Montenapoleone per la maison francese, Cina e Usa per il marchio Prada: i grandi marchi guardano al dettaglio


E’ tempo di retail per i grandi marchi del lusso. Neanche il mondo dell’alta pelletteria rinuncia all’espansione in termini di boutique, ciascuna secondo i propri piani strategici. Così, mentre Hermès apre a Milano, Prada cresce in Cina e negli Usa e Coccinelle guarda all’Italia e al mondo.

Al civico 12 di via Montenapoleone a Milano c’è oggi il nuovo store Hermès, in un palazzo neoclassico, che va a sostituire lo storico punto vendita di via Sant’Andrea, che dopo 26 anni ha chiuso i battenti sabato scorso. Unica apertura del 2013, la maison ha scelto ancora una volta la capitale della moda per la boutique di due piani ispirati al colore giallo per un totale di 600 metri quadri, il doppio rispetto alla precedente location. Nello store pelletteria, abbigliamento, accessori, bijoux e foulard.

Lo store Hermès in via Montenapoleone

Una decisione che attesta la volontà del marchio di puntare sull’Italia, secondo mercato europeo per importanza dopo la Francia. Nel primo semestre la società ha fattuato 1,767 miliardi  (+11%), con profitti in crescita di quasi il 14%, con performance significative dei segmenti gioielleria e accessori. In occasione dell’apertura dello store milanese, Hermès ha creato una linea di accessori ad hoc.

Lo store Hermès in via Montenapoleone

Punta sull’estero invece Prada, con due nuove inaugurazioni: una a Orlando, negli Usa, e l’altra a Suzhou, in Cina. Entrambe le boutique nascono all’interno di grandi centri commerciali come il “The Mall at Millenia” americano e il Matro dalla parte opposta del mondo.

La boutique di Prada recentemente inaugurata a Orlando

Lo spazio statunitense, progettato dall’architetto Roberto Baciocchi, si estende su un unico livello per una superfice totale di 370 mq e ospita le collezioni femminili di abbigliamento, pelletteria, accessori e calzature e la collezione maschile di pelletteria e accessori. Una tenda luminosa in resina accoglie i visitatori dall’esterno mescolandosi con l’acciaio, prima di accoglierli nella boutique.

Interni della boutique Prada a Orlando

All’interno un susseguirsi di stanze con i classici motivi dei negozi Prada, dal pavimento a scacchi in marmo bianco e nero, le buche espositive rivestite in tela verde pallido con ripiani in saffiano cera e profili in acciaio lucido e i banchi in cristallo e acciaio con cassetti in saffiano colorato.

Anche la boutique cinese è stata progettata dall’architetto Roberto Baciocchi ed è evidente la comunanza di stili: una superficie totale di circa 750 metri quadrati su due livelli ospita le collezioni di abbigliamento, pelletteria, accessori e calzature. Il fronte esterno rende omaggio all’artista Carlos Cruz-Diez, e si estende in lunghezza per circa 30 metri con una superficie di granito nero alla base. Una struttura a lame verticali color bronzo e acciaio lucido crea un particolare effetto cinetico.

Lo store Coccinelle di Milano

Piano di espansione retail anche per Coccinelle, il marchio parmigiano acquisito nel 2012 dalla multinazionale coreana E.Land che nel Far East ha inaugurato 15 nuovi negozi monobrand soltanto quest’anno, tra cui ben 7 nella sola Cina. Nuovo e prestigioso store anche a Mosca, dove il quinto shop è stato recentemente inaugurato all’interno del department store Khimki.

Il brand, però, non smette di guardare all’Italia: è stata Milano, infatti, la protagonista del recente opening di Corso Buenos Aires e del nuovo concept della boutique di Via Manzoni, riaperta a settembre. E sempre in Italia la società ha aperto nuovi punti vendita anche negli aeroporti, a Roma Fiumicino e Milano Malpensa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *