di


Si è concluso il Jewellery Export Lab al Tarì

Si chiude il ciclo di incontri del nuovo format organizzato da Ice Agenzia e Federorafi nei quattro distretti orafi: nel centro orafo di Marcianise hanno partecipato 25 imprese

Tarì_Jewellery Export Lab-min
Il gruppo di lavoro del Jewellery Export Lab al Tarì di Marcianise. Al centro, il presidente del Tarì Vincenzo Giannotti

Si è svolta la terza e ultima sessione del Jewellery Export Lab al Tarì: il Centro orafo di Marcianise è stata la seconda tappa del progetto lanciato da ICE Agenzia e Confindustria Federorafi, con la partecipazione delle sedi Confindustriali territoriali di Arezzo, Alessandria, Vicenza e, appunto, de Il Tarì. Venticinque imprenditori hanno preso parte alle varie fasi formative del percorso iniziato a Marcianise il 17 maggio e conclusosi oggi.

Il modulo campano del progetto rientra tra le iniziative di internazionalizzazione promosse da ICE Agenzia e Federorafi. Superata una prima fase di audit, i responsabili export delle aziende hanno la fase di affiancamento in aula ed il coaching per accrescere il business esistente e misurare i risultati a medio/lungo termine.

Tarì_Jewellery Export Lab_01-min
Da sinistra: Stefano de Pascale, direttore Federorafi; Francoise Izaute, responsabile internazionalizzazione di Federorafi; Vincenzo Giannotti, presidente del Tarì; Rita Palumbo, Ice Agenzia; Antonio Votino, Ufficio Servizi Formativi Ice

Dopo la prima tappa di Arezzo e quella appena conclusa di Marcianise, il Jewellery Export Lab verrà replicato ad Alessandria (dal 12 giugno) e a Vicenza (dal 29 giugno).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *