di


Si è conclusa la quinta edizione di Gold/Italy

Il Salone dedicato al gioiello Made in Italy ha visto la partecipazione di 300 aziende espositrici e 7.500 visitatori. Dopo Arezzo, IEG si prepara per VOD Dubai

 

Gold Italy_ingressoo-min

Si è chiuso ieri Gold/Italy, manifestazione dedicata esclusivamente alla gioielleria Made in Italy alla sua quinta edizione. Gestita per la prima volta da Italian Exhibition Group (IEG) – società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza – a seguito dell’intesa siglata con Arezzo Fiere e Congressi, la rassegna ha visto la partecipazione di 300 brand di aziende italiane provenienti da tutti i distretti orafi nazionali: Arezzo, Vicenza, Valenza, Torre del Greco, Milano, Firenze.

Fil rouge di GOLD/ITALY 2017 è stato “Il Cerchio”, protagonista di tuti gli eventi legati al tema “Il Gioiello senza Tempo”. Tra gli eventi, il concorso #Createyourlove, che domenica 22 ottobre ha premiato il meglio della creatività orafa Made in Italy, e il nuovo progetto “Creative Design Lab // Jewels Lab Design”, area performance dedicata al design creativo. GLAM LAB si è conferma lo spazio dedicato alle tendenze moda e alle novità presentate dalle aziende. Tutti gli eventi sono stati seguiti in diretta dalle telecamere di Preziosa Channel.

Gold Italy_preziosa channel-min

Circa 7.500 i visitatori, in linea con l’edizione 2016. Tra questi, buyer provenienti dai mercati del Sud-Est asiatico e del Sud America, ma anche da alcuni Paesi del Nord Africa, come l’Algeria, mentre sono risultati stabili USA e Giappone. In lieve calo i mercati europei, ma con un aumento dei buyer provenienti dalla Germania.

“Siamo soddisfatti dell’andamento di questa edizione di GOLD ITALY – ha dichiarato Lorenzo Cagnoni, Presidente di Italian Exhibition Group -, dopo i risultati molto positivi di OROAREZZO e in un anno, il 2017, che rappresenta il debutto della collaborazione tra IEG e Arezzo Fiere e Congressi. Pur essendo le prime fasi dell’operazione che ha portato alla regia unica delle manifestazioni orafe nazionali, iniziano già ad aprirsi nuovi scenari di sviluppo per la gioielleria italiana”. “GOLD ITALY 2017 si è chiusa con segnali incoraggianti, anche in vista delle festività di fine anno – ha commentato Andrea Boldi, Presidente di Arezzo Fiere e Congressi -, dimostrando di rappresentare un punto di riferimento per la produzione nazionale. Grazie all’aiuto e all’ottimo lavoro di Italian Exhibition Group, sono stati intercettati e portati ad Arezzo nuovi operatori. Vincente è risultato il format espositivo, valorizzato in questa edizione e molto apprezzato da buyer ed espositori”.

“Nel contesto della piattaforma fieristica nazionale di settore gestita da IEG, GOLD ITALY 2017 ha dimostrato di saper rafforzare la propria caratterizzazione di manifestazione di promozione della miglior produzione orafa italiana – ha sottolineato Corrado Facco, Direttore Generale di Italian Exhibition Group -. All’alta qualità degli espositori ha risposto la visita di buyer molto qualificati, tra i quali nuovi operatori internazionali portati per la prima volta a GOLD ITALY. È il segno della positiva sinergia che IEG sta creando tra l’esperienza e il network di relazioni maturate ad Arezzo e a Vicenza, il tutto per il bene e la crescita internazionale delle aziende orafe italiane”.

Gold Italy_Vetrine-min

Il prossimo appuntamento firmato IEG dedicato alla gioielleria è il VOD Dubai International Jewellery Show (15-18 novembre 2017, a Dubai), che ha siglato, proprio in questi giorni, una nuova partnership con l’Arab Fashion Week (dal 15 al 19 novembre al City Walk): insieme, le due realtà hanno dato vita a una collaborazione per offrire all’élite di Dubai una selezione straordinaria di pietre, diamanti, metalli preziosi e collezioni prêt-à-porter. Entrambe le manifestazioni si terranno a novembre: la sinergia avvicinerà i due settori, incoraggiando la partecipazione a entrambi gli eventi attraverso la condivisione di know-how e promozione incrociata mirata.

“La sinergia tra il VOD Dubai International Jewellery Show e l’Arab Fashion Week rappresenta un’ottima occasione per promuovere un legame strategico tra il mondo della gioielliera e quello della moda, offrendo valore aggiunto al sistema del lusso sia negli EAU sia a livello internazionale – ha detto Corrado Facco, Direttore Generale di Italian Exhibition Group e Vice Presidente di DV Global Link, che organizza il VOD Dubai International Jewellery Show -. Entrambi i partner infonderanno conoscenze, know-how e competenze nei rispettivi eventi, impegnandosi a stimolare il dialogo tra attori chiave di settore, istituzioni, associazioni e aziende, in modo da rendere le due manifestazioni collettivamente più forti attraverso il reciproco aiuto”.

VOD Dubai_Arab Fashion Week-min
Da sinistra, Jacob Abrian, Fondatore e Amministratore delegato dell’Arab Fashion Council e Corrado Facco, Direttore Generale di Italian Exhibition Group e Vice Presidente di DV Global Link

“Nel corso della storia, moda e gioielleria sono sempre state trattate come settori distinti, benché si tratti di articoli indossabili che procedono all’unisono – ha affermato Jacob Abrian, Fondatore e Amministratore delegato dell’Arab Fashion Council, organizzatore dell’Arab Fashion Week -. Oggi il sodalizio tra il VOD Dubai International Jewellery Show e l’Arab Fashion Week segna un traguardo storico, riunendo sotto un’unica egida il comparto degli indossabili di lusso. Tale fusione offrirà nuove opportunità agli operatori di settore, garantirà scelte migliori in termini di attività commerciali a livello dell’intera città e supporterà la visione dell’Arab Fashion Council, celebrando Dubai come meta internazionale dello stile”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *