di


Secondo giorno di business a Vicenzaoro January

L’attesa è dunque finita: da ieri i visitatori di Vicenzaoro January, l’evento invernale di Fiera di Vicenza (riformulato anche nel nome), stanno scoprendo il nuovo concept espositivo che risponde al nome di “The boutique show”. Fino al 28 gennaio gli oltre 1500 espositori  provenienti da 30 Paesi esteri accoglieranno il proprio pubblico secondo percorsi ottimizzati di visita, divisi in sei distretti (ICON, LOOK, CREATION, EXPRESSION, ESSENCE e EVOLUTION) che garantiscono l’identificazione delle aziende target più appropriate, in linea con il posizionamento del singolo buyer o gruppo d’acquisto, ottimizzando e semplificando l’approccio al business grazie a comunità omogenee di aziende chiaramente riconoscibili per valori di riferimento, posizionamento, tipologia di produzione, sistemi di distribuzione e immagine complessiva.

“The Future.Now.” è il tema di questa prima edizione 2015 presentata ieri mattina dal Presidente Matteo Marzotto e dal Direttore Generale Corrado Facco. “È per noi un momento molto importante – ha detto Marzotto durante l’inaugurazione -, perché inauguriamo Vicenzaoro The Boutique Show, un format espositivo unico al mondo, pensato per facilitare l’incontro tra buyer e aziende. Davanti a noi abbiamo altre scommesse globali, per un 2015 davvero challenging: anzitutto ad aprile la prima edizione di Vicenzaoro Dubai, nuovo super show organizzato con il Dubai World Trade Centre, e poi la nostra presenza nei principali mercati strategici. Fiera di Vicenza, con Vicenzaoro, vuole essere fonte d’ispirazione per il settore a livello globale, non più solo venditore di metri quadri, ma un market place moderno generatore di contenuti di alta qualità”VICENZAORO Dubai si svolgerà dal 23 al 26 Aprile 2015: lunedì 26 un focus fornirà alcune anticipazioni e insight di mercato.

Sempre in ambito fieristico, siglato l’accordo tra Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, sotto l’egida del Ministero dello Sviluppo Economico nel piano di promozione del Made in Italy e fortemente voluta da Licia Mattioli, vicepresidente nazionale di Confindustria con delega all’internazionalizzazione e presidente di Federorafi.

Da sinistra, Carlo Calenda, viceministro allo Sviluppo economico; Matteo Marzotto, presidente di Fiera di Vicenza; Licia Mattioli, presidente Federorafi; Andrea Boldi, presidente Arezzo Fiere e Congressi
Da sinistra, Carlo Calenda, viceministro allo Sviluppo economico; Matteo Marzotto, presidente di Fiera di Vicenza; Licia Mattioli, presidente Federorafi; Andrea Boldi, presidente Arezzo Fiere e Congressi

I visitatori, grazie a 4 Trend Forum (Promenade del Padiglione 1), potranno visionare i profili dei consumatori, le direzioni di stile, di prodotto e i forecast sulle tendenze destinate a influenzare la progettazione, la produzione e la distribuzione del gioiello contemporaneo dal 2016 in poi, raccolte anche nel TRENDBOOK 2016+. Etica e Corporate Social Responsibility sono al centro del convegno in programma domani (domenica 25) dal titolo “Responsabilità sociale come nuova realtà: iniziative di buone prassi, strumenti e successi aziendali”, organizzato da CIBJO, la Confederazione Mondiale della Gioielleria, e da Fiera di Vicenza.

Sempre domani l’appuntamento con Federpreziosi Confcommercio e il suo Convegno – organizzato con Assocoral e Fiera di Vicenza assieme ad Assorologi –  dal titolo “Crisi sotto la lente: ne parlano gli operatori orafi. Contanti, tracciabilità, fisco, banche, legalità. I risultati di un’inchiesta nel mondo dei preziosi” durante il quale saranno analizzati i consumi degli articoli di gioielleria e orologeria nel mercato italiano. Assocoral, l’Associazione nazionale produttori di corallo e cammeo, è protagonista anche della mostra “Seduzione senza tempo. Corallo e cammei tra memoria e modernità”, curata da Cristina Del Mare, che, alle numerose immagini che testimoniano il ruolo del corallo nella moda di un intero secolo, fulcro dell’esposizione, abbina questa volta anche gioielli in corallo e cammeo.

Le nuove tecnologie e tendenze del mondo produttivo orafo saranno il tema dell’undicesima edizione del Jewelry Technology Forum (JTF), convegno internazionale ideato da Legor Group S.p.A., azienda leader nel settore delle forniture per il settore orafo, e realizzato in collaborazione con Fiera di Vicenza che ha lo scopo di aggiornare il settore orafo produttivo sui risultati delle ultime ricerche del comparto.

vicenzaoro the boutique show 02

Tanti i progetti “al femminile”: tra questi, la partnership tra Fiera di Vicenza con Women’s Jewellery Association Italy, la principale organizzazione femminile del settore, in Italia dal 2010. L’associazione riunisce le donne e i progetti che raccontano attraverso il gioiello esperienze ed espressioni artistiche di un territorio, l’Italia, che ha nel proprio DNA un design straordinariamente capace di unire tradizione e innovazione. Completa lo scenario di Vicenzaoro January il Salone internazionale dedicato ai macchinari e alle tecnologie applicate all’oro e ai gioielli: T-GOLD. La Manifestazione, giunta alla sua 38^ Edizione con 127 aziende e oltre 3.000 mq netti espositivi, si sviluppa all’interno del distretto EVOLUTION seguendo il nuovo layout espositivo di VICENZAORO The Boutique Show.

Tradizione, ma anche novità: come quella rappresentata dall’apertura del Museo del Gioiello, che ha aperto le porte al pubblico lo scorso 24 dicembre nella Basilica Palladiana. Il progetto di Fiera di Vicenza, in partnership con il Comune di Vicenza, è organizzato in nove sale espositive – Simbolo, Magia, Funzione, Bellezza, Arte, Moda, Design, Icone e Futuro – che accolgono circa 400 gioielli.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *