di


Scarpe che diventano gioielli: le miniature preziose di Salvatore Ferragamo

I ciondoli in oro giallo, smalti e pietre preziose richiamano i modelli culto della maison disegnati per dive come Marilyn Monroe e Judy Garland

Scarpe che diventano gioielli. Ma non scarpe qualunque: a diventare preziosi ciondoli sono i modelli iconici di Salvatore Ferragamo che per quasi un secolo hanno accompagnato dive del cinema e persone comuni. Una linea di ciondoli che riproduce le calzature diventate simbolo della maison tra il 1930 e il 1960. Si chiama ‘miniature preziose‘ ed è realizzata artigianalmente in oro  18 kt smaltato.

Sulla suola sono incisi il nome del modello e la sua data di creazione mentre all’interno è riportata l’etichetta futurista creata per Ferragamo da Lucio Venna. I ciondoli Rainbow, Red e Honey rendono omaggio alle omonime calzature disegnate dal couturier fiorentino per Judy Garland e Marilyn Monroe (il primo, in particolare, porta smalti di tanti colori a richiamare l’arcobaleno): Red è in oro giallo e full pavè di diamanti neri, è la riproduzione fedele dell’omonima pump dalla punta sfilata, interamente ricoperta di Swarovski, indossata dalla Monroe nel film “Facciamo l’amore” del 1960.

Honey è la copia della pump realizzata per la Monroe nel 1959 ed abbina l’oro giallo e nero, impreziosito da una spilla in diamanti. Carmen cita un modello creato nel 1938 per la star di Broadway, la ballerina e cantante Carmen Miranda. La pelle laminata del sandalo si trasforma in oro giallo mentre lo smalto nero dà forma al cinturino e ai listini.

Butterfly ha un mood orientale, con la zeppa d’onice nero e un piccolo fiore dipinto a mano (gli stessi che nella tradizione cinese ornavano il cheongsam, abito femminile della dinastia Ching) e Renaissance ricorda le tradizionali sciapin, scarpe rinascimentali con la suola alta di legno note come le prime calzature con i tacchi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *