di


Salerno, domani inaugurazione della mostra su corallo e cammeo

Nell’ambito della Settimana tematica lanciata da Federpreziosi Salerno e Assocoral al via a Palazzo Genovese l’esposizione “Seduzione senza tempo” con uno speciale dono al sindaco

Settimana del corallo_Locandina Mostra-min

Nel cuore della Settimana del corallo e del cammeo, l’iniziativa organizzata da Federpreziosi Salerno e Assocoral al via da due giorni in tutta la provincia di Salerno, domani un nuovo importante appuntamento con l’inaugurazione della mostra “Seduzione senza tempo. Corallo e cammei tra memoria e modernità”: il format di Assocoral – già protagonista di un viaggio intorno al mondo, da Vicenza a Hong Kong – sbarca nel centro storico della città campana, a Palazzo Genovese, con il taglio del nastro domattina alle ore 12.

Tra gli ospiti speciali di domani, Giuseppe Aquilino, presidente di Federpreziosi, e Steven Tranquilli, direttore Federpreziosi, oltre al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, al quale gli allievi del liceo artistico Francesco Degni di Torre del Greco regaleranno una versione speciale della “S” simbolo della città, realizzata in cammeo. Ad accogliere gli ospiti, il presidente di Federpreziosi Salerno Michele Cicalese e il numero uno di Assocoral Tommaso Mazza.

Federpreziosi-salerno_assocoral_anteprima-mostra-compressor
Un’anteprima della mostra “Seduzione senza tempo” a Palazzo Genovese

Le affascinanti connessioni tra gioiello e moda, dal Rinascimento a oggi, nell’esposizione che ha già girato il mondo e che oggi accompagna la Settimana del Corallo e del Cammeo di Salerno che è di scena in sedici gioiellerie della provincia fino al 28 maggio. L’iniziativa sta coinvolgendo punti vendita distribuiti tra Salerno e l’Agro Sarnese Nocerino, la Piana del Sele e il Vallo di Diano: ciascuna gioielleria ha organizzato al proprio interno eventi e vetrine a tema, oltre ad ospitare una mostra itinerante fatta di pezzi unici messi a disposizione dai soci Assocoral.

“Siamo al terzo giorno della Settimana del Corallo e del cammeo – spiega Michele Cicalese – e tutte le gioiellerie aderenti, che si sono date molto da fare per organizzare eventi di interesse per il pubblico, stanno raccogliendo il plauso dei clienti. È importante che la Campania sia in prima fila per sostenere la candidatura della lavorazione del corallo e del cammeo a patrimonio immateriale dell’umanità, che è uno dei risvolti che ci ha spinto a portare avanti questa iniziativa”.

Settimana del corallo_LOCANDINA-min

Venerdì 26, alle ore 10.30, gli allievi del Liceo Artistico “Francesco Degni” di Torre del Greco saranno protagonisti di una performance dal vivo, attraverso la quale mostreranno ai presenti le tecniche di lavorazione del corallo e del cammeo. Confermata la presenza di molti licei artistici della provincia che potranno assistere alla realizzazione di manufatti, testimonianza viva di un’arte antica di cui Torre del Greco è protagonista da secoli.

Sabato 27 maggio sarà invece la volta dell’esibizione musicale degli allievi del Liceo Musicale Alberto Galizia di Nocera Inferiore, che riprenderanno i motivi dell’antica tradizione napoletana.

www.federpreziosisalerno.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *