di


Rombi in 3D nei bijoux contemporanei di Maison203

La nuova collezione Penrose firmata Omri Revesz presenta strutture geometriche in nylon sinterizzato che diventano pattern vibranti

Maison 203_penrose_gif

Matematica, pattern e poesia nella nuova collezione di bijoux contemporanei Maison 203. È firmata Omri Revesz la nuova linea Pensrose, realizzata – come tutte le collezioni dell’azienda mantovana – in stampa 3D e presentata in anteprima a settembre a Maison et Objet Parigi. Strutture geometriche si traducono in pattern vibranti, trame rigide si schiudono al fascino della casualità per generare un gioco di intarsi che sintetizza artificiale e naturale.

maison203_penrosechainneck1_mdbl

Penrose, la nuova collezione di gioielli contemporanei in stampa 3D realizzati dal designer israeliano Omri Revesz per Maison 203, riprende la tassellatura scoperta da Roger Penrose e Robert Aman nel 1974: uno schema di figure geometriche che accostando 2 rombi di diversa grandezza crea un pattern infinito. Una struttura matematica che diventa, attraverso l’interpretazione fornita dal designer, una piattaforma per illimitate possibilità progettuali.

Maison 203_penrose_gif_anello

La collezione è realizzata in nylon sinterizzato ed è composta da 6 orecchini, 2 spille, 4 anelli, 2 collane con pendente e 2 collier, declinati nei colori nero, blu notte, verde jungla, rosso sangue, rosso mattone, senape e dalla doppia nuance – dipinta a mano – senape/oro, rosso sangue/bordeaux, verde jungla/verde oliva. Una collezione tutta da indossare, che abbina con leggerezza matematica e poesia.

Una collezione che parla il linguaggio dell’ossimoro e dell’armonia, aperta a nuove interpretazioni, suggerite anche dalla diversità dei colori. “Ogni tonalità incide sulle suggestioni ispirate dal gioiello –  racconta il designer – così ad esempio il senape e i toni più scuri del rosso riportano alla matericità della terra e alle superfici riarse dal sole, i colori più accessi trasformano i tasselli in petali di un pattern floreale, mentre il nero riconduce la collezione alla sua elegante essenzialità geometrica”.

maison203_penroseear5_bimus

La stampa 3D nella sua estrema versatilità diventa lo strumento che imprime un carattere unico a questa nuova linea di accessori, basata sulla sovrapposizione di algoritmi e geometrie matematiche, schemi rigorosi e pattern naturali. “L’associazione tra natura e tecnologia è una tematica molto ricorrente nelle nostre collezioni – afferma Orlando Fernandez, fondatore del brand assieme alla moglie Lucia De Contiforse perché nel mondo naturale si trovano strutture matematiche di ogni tipo, esso diventa spesso riferimento e ispirazione per i designer che si misurano con la stampa 3D e la sua infinita libertà creativa, approdando ogni volta a risultati diversi, che spaziano dalla simulazione alla sintesi geometrica di forme vegetali”. 

www.maison203.com

Maison 203_penrose_gif

maison203_penrose_3

maison203_penrose_9

maison203_penrose_6


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *