di


Roberto Giannotti: il suo successo parla da sé

FIGLIO D’ARTE, HA IL MERITO DI AVER TRASFORMATO L’AZIENDA DI FAMIGLIA IN UNA HOLDING INTERNAZIONALE. FORTE IL SUO IMPEGNO PER LA CATEGORIA.

Oggi è a capo di un gruppo che, al momento della sua nascita, aveva già diversi decenni di esperienza alle spalle. Il suo cognome è ormai emblema di gioielli a forte contenuto simbolico e il suo ruolo professionale è stato ed è al centro di istituzioni chiave del settore.

Vincenzo Giannotti si può, senza alcun dubbio, definire un figlio d’arte: i suoi genitori, Roberto e Lucia, sono storici gioiellieri del Borgo Orefici di Napoli. Ancora prima, suo nonno Amedeo Giannotti aveva iniziato la propria attività in un piccolo laboratorio artigiano in via S. Biagio dei Librai, nel centro storico di Napoli.
Non si sa quanto lo sviluppo della sua fulgida carriera fosse già “scritto” nel suo Dna, ma, guardando da vicino la strada percorsa da Vincenzo Giannotti, viene spontaneo osservare come il suo successo parli da sè.
Un successo da imprenditore, a capo di un gruppo costituito da 4 aziende e caratterizzato dalla diversificazione del business: la “Roberto Giannotti & Figli”, società di intermediazione e commercializzazione orafa all’ingrosso con sede al Tarì di Marcianise; la “G.Robert”, azienda di progettazione e produzione gioielli; la “Diana”, produttrice di fedi nuziali con sede ad Arezzo; la “Roberto Giannotti”, infine, è l’house brand del gruppo.

La carriera di Vincenzo Giannotti ha inizio dopo il diploma, quando comincia a lavorare nell’azienda di famiglia, prima come rappresentante e poi come responsabile degli acquisti; maturando in breve tempo una profonda conoscenza del mondo orafo-argentiero italiano e venendo a contatto con i principali protagonisti del settore.
Quello di Vincenzo Giannotti è anche un successo istituzionale: dal momento che ha ricoperto numerosi ruoli nell’ambito di associazioni di categoria. È tra i soci fondatori (nonché il vice-presidente) de “Il Tarì”, il centro orafo che, grazie ad un’innovativa formula imprenditoriale, si è affermato come realtà a livello internazionale e dal 2003 al 2006 ricopre la carica di Presidente della Confedorafi: un’organizzazione, aderente alla Confcommercio che, attraverso le nove Federazioni nazionali che la compongono, rappresenta circa 13mila imprese del settore orafo, gioielliero, argentiero ed orologiaio.
Questa sua vocazione e la sua visione trasversale e variegata del comparto hanno come passo più recente la nomina a presidente della Scuola di formazione del Tarì, la Tarì Design School, avvenuta nel 2011.

In questa storia dal duplice sentiero, emerge la figura di un uomo attento al settore, pronto a raccogliere un’importante eredità senza accontentarsi, ma in grado di darle nuovi impulsi e farla diventare un gruppo conosciuto in tutto il mondo. Oltre all’Italia, oggi i prodotti Giannotti attraversano nazioni e mercati come Spagna, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Austria, Usa, Canada, Venezuela, Messico, Madagascar, Costa d’Avorio, Sud Africa, Emirati Arabi Uniti e Azerbaijan. Una capacità produttiva di circa 700mila prodotti l’anno, un team di ricerca e di design che lo supporta nelle valutazioni strategiche volte ad intercettare il gusto del pubblico e, spesso, ad anticiparlo. Al contempo, la grande attenzione alle risorse umane ed il costante focus sulla coesione interna rendono Vincenzo Giannotti un interlocutore privilegiato in tema di dinamiche professionali; qualità, questa, che gli è valsa, come si è detto, innumerevoli posizioni di rilievo nell’ambito delle istituzioni di settore con cui ha lavorato e lavora.

Chi lo conosce sa che, dietro le incredibili doti imprenditoriali e direttive, c’è un uomo capace di comunicare con grande umiltà, sempre aperto al confronto ed in grado di guardare al futuro; del prodotto, ma ancora di più a quello dell’intero settore


2 commenti

  1. Complimenti, da buon italiano mi inorgoglisce constatare i mercati da voi conquistati e di annoverarvi tra i nostri clienti


  2. Fabrizio says:

    Conosciuto da me sin dall’inizio della mia attivita’, attualmente ancora sono loro cliente ,insieme al fratello Amedeo persone degne della massima stima ,per la loro correttezza e massima disponibilita’ .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *