di


Ridefinire il Gioiello: e le parole prendono forma

Ridefinire il Gioiello, di Sonia Patrizia Catena, è oggi un punto di riferimento nella sperimentazione materica sul gioiello d’arte. Da qui l’idea di portare questa volta in scena le metamorfosi delle parole, entità immateriali in relazione con la fantasia e per questo capaci di diventare altro. Anche gioielli. Accade a “Ridefinire il Gioiello“, un percorso espositivo dove le parole diventano materia preziosa in 41 creazioni inedite esposte dal 17 Giugno presso il Museo del Bijou di Casalmaggiore, unica realtà in Italia che conserva e valorizza oltre 20mila esemplari fra oggetti d’ornamento e accessori prodotti dalle industrie locali da fine ’800 al 1970. Letizia Frigerio, conservatore del Museo, premierà uno dei designer partecipanti con un punto espositivo dedicato.
In mostra: Bianca Flut, Lisa Carboniero, Loriana Casati, Chimajarno, Cikala – sculture sulla pelle, Collezione dei Calanchi di Gaia Descovich, comivi di Ivana Comandini, Cristina Croce, Beatrice De Angelis, Agnese Del Gamba, DiaN – Diana Natalini, Elena dp crea, Fantartcreazioni di Serena Pucci, Antonella Fenili, Finny’s Design, Alba Folcio, Fragiliadesign di Francesca Di Virgilio, Simona Girelli, I Monili di Mu di Massimiliano Cesa, I Sogni di LuLù di Enrica Fontolan, IdeeVariopinte di Cinzia Chelo, Marisa Iotti, JF Project, Leonia Lovisetto, Daniela Luzzu, Rita Martínez, Maurizio Mo, Monica Rotta Designer, Marisa Moretti, PaS°A di Alessandra Pasini Jewelry Designer, quasi caramelle – Mariolina Mascarino, Ricicl-Ar, Francesca Romagnoli, Rosalba Rombolà, Sandra Ercolani (metamorphosidesign), Francesca Romana Sansoni, Stella Nera, Agnese Taverna, Toccodautore di Giovanna Monguzzi, VetroGioielli di Sara Talso Morandotti, Xapá Creazioni.

Evento nell’evento, la personale dell’artista Chió LIBRIDI”, con dieci sculture perché, come sostiene la scultrice milanese “un libro non è solo un insieme di carta e parole”.

ridefinire il gioiello di sonia catena
Agnese Taverna: L’altro
ridefinire il gioiello di sonia catena
Daniela Luzzu: Collana di spine e colibrì

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *