di


Responsible Jewellery Council, nuovo presidente

Durante il meeting annuale ospitato quest’anno dal JCK Las Vegas, l’organizzazione ha annunciato la nomina di Wilfried Hoerner

RJC_Andrew Bone, RJC Executive Director; Charles Chaussepied, RJC Vice-chair; Feriel Zerouki, Honorary Treasurer and Wilfried Hoerner, RJC Chairman copia
Da destra: Wilfried Hoerner, neo presidente del RJC; Feriel Zerouki, Tesoriere onorario; Charles Chaussepied, vicepresidente RJC; Andrew Bone, direttore esecutivo

Il Responsible Jewellery Council ha un nuovo presidente: la nomina di Wilfried Hoerner (Argor Heraeus SA) è avvenuta durante l’annual general meeting dell’organizzazione impegnata nella definizione di norme e certificazioni per l’intera filiera del gioiello, che si è svolta durante l’ultima edizione di JCK Las Vegas (si è trattato del primo meeting negli Stati Uniti). Rinominato Mark Jenkins, della Signet Jewelers Ltd, come Segretario Onorario. Durante l’Assemblea è stata approvata anche la relazione annuale 2016 del RJC.

Tra i membri del nuovo Cda anche Michael Steinmetz (Leo Schachter Diamonds LLC), Ankur Goyal (MMTC-PAMP India Pvt Ltd), Jean-Baptiste Dembreville (Baume & Mercier), Bernard Malek (Cartier SA) e Harriet Kelsall (Harriet Kelsall Jewellery Design Ltd). “Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare il RJC per avermi eletto presidente del suo consiglio di amministrazione – ha detto Hoerner -.  Sono consapevole dei doveri e dei compiti che mi spettano. Anche se ci sono sfide da affrontare, non vedo l’ora di lavorare con l’intero team per sfruttare le opportunità del prossimo decennio”.

“A nome del Management Team vorrei congratularmi con Wilfried per la sua nomina – ha aggiunto il direttore esecutivo del RJC Andrew Bone -. Non vediamo l’ora di lavorare con lui e con il consiglio. Vorrei anche ringraziare Charles Chaussepied per il suo incarico come presidente ad interim. La sua instancabile dedizione alla promozione del RJC e dei suoi obiettivi è stata stimolante. I suoi saggi consigli e il sostegno sono stati fondamentali nel corso di un periodo di transizione e ci lascia ben attrezzati per affrontare il futuro. Sono sia felice e grato che abbia accettato di essere il vice-presidente per i prossimi mesi”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *