di


Responsabilità sociale, Italian Exhibition Group accreditato all’Onu

Ieri a New York, tramite la Cibjo, il riconoscimento formale per la promozione della responsabilità sociale nella filiera del gioiello

ieg_onu_matteo-marzotto-vice-presidente-ieg-gaetano-cavalieri-presidente-cibj-compressor
Da sinistra: Matteo Marzotti, vicepresidente esecutivo di Italian Exhibition Group; Gaetano Cavalieri, presidente Cibjo; Corrado Facco, direttore generale IEG

Corporate social responsibility: per la sua promozione nella filiera del gioiello Italian Exhibition Group – nata dalla integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza – ha ricevuto ieri a New York l’accreditamento formale presso ECOSOC, il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite, grazie al supporto della Cibjo, la Confederazione mondiale della gioielleria. A rappresentare IEG agli incontri con gli alti funzionari ONU al Palazzo di Vetro di New York e con il Presidente Cibjo Gaetano Cavalieri, sono stati il Vice Presidente Esecutivo Matteo Marzotto e il Direttore Generale Corrado Facco.

IEG, che dal 20 al 25 gennaio 2017 firmerà la sua prima edizione di Vicenzaoro, eredita il ruolo esercitato da Fiera di Vicenza e inizia il proprio percorso nel contribuire direttamente alle politiche etiche, dell’ambiente e della responsabilità sociale delle imprese all’interno di ECOSOC. Proprio alla rassegna veneta dell’oro è legata gran parte dell’attività riconosciuta ai fini dell’accreditamento: Vicenzaoro è da anni impegnata a diffondere i valori e le pratiche della CSR all’interno del comparto Jewellery internazionale e anche la prossima edizione ne è una conferma, dal momento che il tema sarà “The Responsible Gold”.

“Siamo onorati di questo riconoscimento, un’ulteriore conferma dello status raggiunto dal nostro gruppo e da Vicenzaoro nel diffondere la cultura della CSR e i suoi risvolti sociali ed economici lungo tutta la filiera – ha commentato Matteo Marzotto, vice presidente esecutivo IEG -, in particolare grazie alla proficua collaborazione con Cibjo. In qualità di Exhibition Provider moderno di servizi e di contenuti, siamo costantemente impegnati a creare valore per i nostri stakeholders, un compito che oggi non può prescindere da una forte attenzione verso la sostenibilità e la responsabilità. La CSR è un asset fondamentale anche nel settore della gioielleria, rappresentando non solo un giusto orientamento etico delle aziende, ma anche una consapevole scelta strategica per generare fiducia nei consumatori.”

Sul tema della responsabilità sociale, a Vicenzaoro (dal 20 al 25 gennaio) si svolgeranno due seminari, domenica 22 (10.00 – 12.00) con un convegno organizzato in collaborazione con CIBJO con focus sulla CSR nelle aziende, mentre lunedì 23 gennaio (15.00-16.00) si parlerà di tracciabilità durante la conferenza del Comitato Etico di Assogemme. Sempre nell’ambito dell’edizione January, nella serata inaugurale sarà assegnato il Jewellery Corporate Social Responsibility Award – nell’ambito degli Andrea Palladio International Jewellery Awards – rivolto alla migliore azienda o personalità che ha improntato i propri successi alla responsabilità sociale d’impresa, nel rispetto dei diritti umani e degli aspetti etici, sociali e ambientali nel mondo della gioielleria e dei preziosi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *