di


Regno Unito, associazioni di produttori e gioiellieri verso la fusione

Nascerà una nuova organizzazione del settore con l’unificazione tra la National Association of Goldsmiths e la British Jewellers’ Association

BJA e NAG uniti

Si avvicina la nascita della nuova organizzazione che riunirà due storiche associazioni britanniche, la National Association of Goldsmiths e la British Jewellers’ Association. Un ulteriore step verso l’unificazione è stato compiuto durante la fiera di Birmingham, che si chiude oggi: svelati dunque nuovi dettagli sulla fusione, a seguito della consultazione con i membri che intendono sostenere fortemente la proposta della nuova organizzazione che si chiamerà National Association of Jewellers, mantenendo così elementi chiave dei nomi delle due realtà già esistenti. Nel documento di presentazione, i due loghi appaiono accostati e supportati dal claim “Insieme siamo più forti”.

Tra i principali scopi della futura associazione, il sostegno ai membri e ai consumatori durante tutto il processo di acquisto, incoraggiando standard elevati e professionalità, sostenuti da un robusto Codice di Comportamento con forti sanzioni, ma anche la promozione di integrità ed etica in tutto il settore.

Al Jewellery and Watch Show di Birmingham, i dirigenti di  BJA e NAG hanno accolto i visitatori in uno stand unico, e hanno discusso l’unificazione con i presenti. “La nostra nuova Associazione sarà l’organizzazione di riferimento per l’intera catena di fornitura dei gioielli – ha detto Gary Wroe, presidente della BJA -. Il nostro obiettivo è di accrescere la fiducia dei consumatori, che sono i nostri clienti finali sia se siamo rivenditori sia se siamo produttori”.

“Abbiamo una visione chiara di ciò che deve rappresentare la nuova Associazione – ha aggiunto Andrew Hinds, presidente del Nag -. Nei prossimi mesi il gruppo di lavoro continuerà a concentrare i propri sforzi e le risorse per fare in modo che possiamo essere pronti al più presto, dopo i voti dei membri in assemblea per mettere in azione i piani dettagliati. Comprendiamo la necessità di stabilire, mantenere e sviluppare standard per i nostri membri, e di diventare il punto di riferimento per la nostra industria”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *