di


Ratificato il contratto di lavoro orafo-argentiero

Arriva la ratifica per il contratto nazionale di lavoro orafo-argentiero-gioielliero sottoscritto il 23 settembre 2010 da Confindustria Federorafi con Fim-Cisl e Uilm-Uil (la Fiom, invece, rimase fuori contestando la scelta di un accordo separato).

L’importante passo – segnale di responsabilità ed allo stesso tempo un elemento di certezza per i lavoratori, come lo hanno definito i partecipanti al confronto – è stato compiuto a Recanati, presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale, alla presenza del presidente dell’Associazione Argentieri, Romano Sagni, del vice presidente Vicario di Confindustria Federorafi con delega alle Relazioni Industriali, Dimitri Stella, (foto a destra), e i rappresentanti delle sigle sindacali di settore. La ratifica comporta il riconoscimento della piena validità del provvedimento.

Avrà scadenza 31 ottobre 2013 il nuovo contratto che prevede un aumento dei minimi di 115 euro alla quinta categoria da erogarsi in quattro rate (e nel provvedimento è individuato anche un importo forfaittario a titolo di arretrati per il periodo tra la scadenza del precedente e l’entrata in vigore del nuovo contratto, pari a 180 euro). La ratifica inoltre è stata l’occasione, vista la sede che l’ha ospitata, di presentare alle delegazioni presenti la realtà imprenditoriale del settore argentiero marchigiano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *