di


Rai Tre, in onda una trasmissione sui Compro Oro

È tutt’altro che sopita l’attenzione sul fenomeno dei “Compro oro”, anzi è tale da essere stata al centro di una intera puntata di “Brontolo“, questa mattina su Rai Tre. Nella trasmissione condotta dal giornalista Oliviero Beha, ospiti in studio il gemmologo e cercatore d’oro Paolo Severi, il giornalista ed ex deputato Elio Veltri, lo scrittore don Filippo di Giacomo.

In collegamento da Bari, il presidente della Federazione dettaglianti orafi Confcommercio Giuseppe Aquilino (nella foto a sinistra, durante la trasmissione) che ha ribadito la necessità di una regolamentazione apposita per gli esercizi commerciali che acquistano e vendono metalli preziosi usati. Le perplessità della categoria, espresse più volte soprattutto nell’ultimo anno, sui “Compro oro” è confermata da un servizio mandato in onda durante la trasmissione: l’inviato ha fatto valutare un oggetto da un gioielliere del Borgo Orefici di Napoli e poi, con telecamera nascosta, è entrato in numerosi negozi di compravendita di oro usato mostrando quanto poco sia diffuso il rispetto della legge (soprattutto in merito all’identificazione del cliente) e quanto poco conforme sia anche, nella maggior parte dei casi, la valutazione del prezzo.

Ancora riflettori puntati, dunque, dalla categoria sul fenomeno che, secondo quanto emerso da una recente inchiesta di Preziosa Fashion Jewelry Style, conta oltre 5mila punti vendita in tutto il territorio italiano e non gode di una regolamentazione dedicata, essendo la loro licenza la stessa delle gioiellerie.


2 commenti

  1. gioielleria giacomantonio says:

    questi programmi andrebbero mandati in onda in prima serata,in questo modo la notizia entra in più case,la gente si rende conto del problema “compro oro” e magari comincia a rifletterci su…Al di là di ciò è buon segno che se ne parli in tv.


  2. isi says:

    Bene, questo serve per classificare gli operatori del settore in onesti e disonesti, ma come sempre … non bisogna generalizzare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *