di


Quando un e-commerce funziona?

Il consumatore si è “evoluto” ed ha necessità di nuove esperienza. Le nuove generazioni vivono già nel mondo del web e per loro l’esperienza dell’acquisto online diventerà sempre più parte integrante del modus operandi. Il tempo ci impone di pensare al cambiamento e di evolvere il nostro mercato. La gioielleria deve parallelamente (ed egualmente) imparare il “nuovo” modo di vendita online. Questa è l’analisi sintetica e immediata con cui Corrado Facco (direttore generale della Fiera di Vicenza) ha aperto il lavori del workshop a cura Silver-retail.it in collaborazione con Fiera di Vicenza, Federdettaglianti e AICEL.
Da un’analisi del mondo del commercio elettronico in Italia esposta da Barbara Bonaventura (AICEL, associazione italiana del commercio elettronico) emerge evidentemente che il nostro Paese è molto indietro. Si stima che negli ultimi anni ci sia stato solo un aumento del 14% (2010). Il business in Italia nel 2010 è stato di 7,5 milioni di euro, in Europa di 134,3 e in USA di 192,8, oltretutto il nostro mercato è rivolto principalmente all’acquisto di servizi (67%) e solo in minima parte ai prodotti (33%), l’esatto contrario di quanto accade negli altri Paesi.
Alcuni gli esempi mostrati, Massimo Cicala, vicepresidente dell’associazione genovese e vicepresidente vicario a livello nazionale, che ha riportato l’esperienza del sito outletprezioso.it, vetrina di vendita dell’Associazione Gioiellieri di Genova e Paolo Bettinardi della Better Silver che con il sito silver.retail.it ha avviato dal 2006 una vendita online di argenti che vede oggi circa 600 contatti quotidiani e 6000 utenti registrati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *