di


Quando il gioiello è un dettaglio. Alla settimana della moda di Milano il pret-à-porter si fa prezioso tra fashion e design

Si è ormai conclusa l’attesissima settimana della moda. Dietro di sé ha lasciato le nuove impressioni intorno al modo di concepire gli in e out della prossima stagione. Tra sfilate, eventi e dettagli da adocchiare abbiamo avuto modo di riflettere e riordinare le idee su cosa puntare e cosa lasciare invece in naftalina magari per poi recuperarlo in un prossimo futuro. Un ripasso di stile sarà utile per chi fosse rimasto indietro con gli appunti.

Parallelamente ad un’epoca storica in cui lo sfarzo non è più di casa, quello che conta è sempre brillare ma nei punti giusti, e nelle dosi giuste. Lo sa bene Philipp Plein, il giovane designer tedesco che ha debuttato nella capitale italiana della moda con una collezione sofisticata e ultracontemporanea dove protagonisti della collezione Spring Summer 2011 saranno i decori e le applicazioni preziose. Quello dei dettagli preziosi è un “marchio di fabbrica” per lo stilista che anche per questo autunno-inverno propone capi che lasciano una scia preziosa, dagli shorts tempestati di cristalli agli abiti da cocktail in un luminoso black&white illuminato da particolari preziosi, dagli stiletti gioiello alle catene metalliche e fili di perle su giubbotti.

I dettagli sono un prezioso ambito in cui si cimenta anche Raffaella di Montalban che a Milano ha presentato i suoi occhiali-gioiello. “Ho preso l’occhiale: prima l’ho destrutturato, poi reso prezioso”. E’ lo slogan di successo di Raffaella Lizambri, architetto all’esordio sul mercato mondiale del suo brand “Raffaella di Montalban – Luxury Frame”. L’innovazione e l’intuizione proposta dalla designer è nella destrutturazione dell’occhiale: sostituire le aste con pendenti preziosi che permettano, grazie ad un calibrato sistema di pesi, di aderire perfettamente al volto di chi li indossa. Alle moderne signore o signorine “occhialute” la scelta del modello rigorosamente hand made in base anche alle pietre che formano i pendenti: dai quarzi citrini, rutilati e lemon, granati e topazi azzurri, madreperla, tanzanite, onice, zaffiri d’acqua, perle naturali fino ai top di gamma in diamanti e oro.


1 commento

  1. Antonietta says:

    Avrei piacere e bisogno di mettermi in contatto con Lei Raffaella! Grazie
    334 1569596


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *