di


Sostegno alla ricerca scientifica: Quaglia disegna una linea in argento

Quindici gioielli per sostenere la ricerca scientifica. L’iniziativa è dell’azienda milanese Quaglia ed è rivolta alla Fondazione Umberto Veronesi, dal 2003 impegnata nella ricerca attraverso l’erogazione di borse di ricerca per medici e ricercatori e il sostegno a progetti di altissimo profilo.

Ora l’azienda Quaglia, che per oltre sessant’anni dalla nascita dell’atelier dell’artista orafo Luigi Quaglia in via Montenapoleone ha fatto dei gioielli in “Oro Estrusco®” il proprio segno distintivo, si cimenta con gioielli alla portata di tutti: 15 anelli in argento “Infinity”, realizzati nel caratteristico stile dell’azienda, saranno messi in vendita attraverso i concessionari presenti su tutto il territorio italiano.

Parte del ricavato sarà devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi per le borse di studio per medici e ricercatori. Il presupposto è la creazione di gioielli per una più ampia fascia di acquirenti: avere qualcosa di bello per sé e far qualcosa di buono per tutti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *