di


Prototipo del Chrono 4 Géant di Eberhard & Co al polso del pilota della prima vettura a carburante alternativo al GT Open di Monza

Prototipo della collezione Chrono 4 Géant

All’International GT Open, in gara aanche una GT a gas liquefatto. Un carburante alternativo dunque per la Montecarlo BRX W12 a GPL guidata dall’instancabile pilota-costruttore italo-monegasco Fulvio Maria Ballabio che per l’occasione ha indossato un prototipo della collezione Chrono 4 Géant della Eberhard & Co. che al legame di sempre con le auto storiche unisce quello con le vetture più evolute. Nel segnatempo total black-Chrono 4 Géant Full Injection – coesistono un’estetica decisa e accattivante e processi tecnici all’avanguardia grazie allo speciale trattamento al carbonio DLC-Dianoir, che si caratterizza per una particolarissima colorazione nera sulla cassa, sui pulsanti cronografici, sulla corona a vite e sulla fibbia ottenuta da un plasma di carbonio che si deposita sulla superficie d’acciaio in maniera controllata e allo stato puro. Il rivestimento è insensibile all’umidità, di durezza e antigraffio. La cassa, inoltre, è sottoposta al trattamento di Kolsterizzazione® mediante un processo di diffusione e integrazione a bassa temperatura di atomi di carbonio che generano elevate sollecitazioni di compressione nello strato superficiale dell’acciaio, le conferisce un’elevata resistenza ad urti e abrasioni, tutelandone il colore, le dimensioni e la forma.

 

i


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *