di


Primo semestre 2011, Swatch Group fattura un +27,4%

Nuovo record di vendite e profitti per lo Swatch Group. Il report relativo al primo semestre 2011 conferma il trend positivo del 2010 per il gruppo svizzero. Il fatturato del segmento Orologi & Gioielli è in crescita del +27,4% a cambi costanti e +13,3% a cambi correnti (in valore 2.913 franchi svizzeri). Fatturato lordo a 3.362 milioni, +24,2% a cambi correnti rispetto al primo semestre 2010.

In questo contesto ha la sua influenza anche la forte sopravvalutazione della moneta elvetica, in particolare contro il dollaro e l’euro, che ha causato un effetto cambio negativo (il fatturato lordo è stato influenzato negativamente per una cifra pari a 387 milioni). La sopravvalutazione riduce i margini delle società di distribuzione estere del Gruppo, mentre l’elevata volatilità rende difficili gli adeguamenti dei cambi relativi ai prezzi.

Malgrado queste difficoltà, però, l’utile operativo dello Swatch Group ha comunque raggiunto la somma record di 756 milioni con margine operativo del 23,7% (21,8% nel 2010). Utile netto a 579 milioni (+24,5% rispetto al semestre record del 2010), il 18,2% delle vendite nette.

Diciannove marchi al proprio attivo, la crescita del gruppo è stata trasversale: ha riguardato infatti tutte le principali aree di sbocco e tutti i segmenti di prezzo. A renderla possibile non soltanto la forza dei brand e l’espansione della rete di distribuzione e vendita al dettaglio, ma anche il segmento di produzione, che ha visto il suo fatturato lordo aumentare di +28,5% a cambi costanti. Gli investimenti sono stati fatti su base continuativa, nel tentativo di ridurre le strozzature della produzione e i vertici del gruppo prevedono di aumentarne ulteriormente la capacità.

Secondo il report diffuso dal gruppo a fine luglio, le prospettive per la seconda metà dell’anno restano promettenti, soprattutto in considerazione del fatto che luglio sembra abbia confermato il trend delle vendite e dei risultati del primo semestre. Lo Swatch Group ha intenzione di continuare a consolidare la propria presenza sul mercato globale e di investire ulteriormente in capacità di produzione e formazione del personale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *