di


Cartier, 70 dipendenti manifestano a Place Vendome per ottenere un aumento di stipendio

E’ uno “sciopero storico” quello proclamato dai dipendenti di Cartier nei giorni scorsi: circa 70 dipendenti della sede di Cartier Joaillerie International a Reims hanno infatti manifestato davanti alla boutique parigina di Place Vendome per chiedere un aumento di stipendio. Partiti in autobus dalla cittadina dopo alcuni giorni di sciopero, si sono riuniti nel cuore della capitale francese armati di cartelli di protesta.

I circa 70 lavoratori hanno fatto infatti richiesta di un aumento di 200 euro al mese, mentre la maison ne avrebbe proposti 75. Secondo quanto dichiarato dai manifestanti e dai sindacalisti presenti, a fronte di un aumento di fatturato del marchio non c’è stato un miglioramento dei pagamenti ai dipendenti (che guadagnerebbero dai 1300 ai 1700 euro mensili).

La dirigenza di Cartier,  marchio fondato nel 1847 e oggi di proprietà della holding svizzera di beni di lusso Richemont, in una nota ha fatto sapere di essere “delusa dal fallimento dei negoziati”.  “Siamo i meno pagati di tutti gli operai di Cartier in Francia e chiediamo pertanto un incremento dei nostri salari di 200 euro netti al mese”, ha spiegato all’agenzia di stampa francese AFP Flavien Lacrampe, delegato sindacale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *