di


Premio Fondazione Cominelli 2013, pubblicato il bando: iscrizioni entro il 31 marzo

Dal 31 agosto, giorno dell’inaugurazione, al 6 ottobre la mostra permanente curata da Rita Marcangelo. Presente anche una sezione didattica

Edizione 2012, i gioielli dei primi classificati ex aequo Jasmin Matzakow e Seul-Gi Kwon

Pubblicato il bando della quarta edizione del Premio Fondazione Cominelli 2013, promosso dalla omonima Fondazione di Cisano di San Felice (Brescia) e Agc – Associazione Italiana del Gioiello Contemporaneo: la partecipazione è aperta a designer e artisti orafi italiani e internazionali del gioiello di ricerca. Il Gioiello Contemporaneo rappresenta oggi un settore di ricerca avanzata, di sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi e di valorizzazione del concetto di ornamento personale. L’inaugurazione è prevista per il 31 agosto, quando saranno resi noti i nomi dei vincitori.

Saranno 40 i designer ammessi a partecipare – per iscriversi scrivere a [email protected], l’invio del materiale deve esse fatto entro il 31 marzo 2013 – e la selezione sarà a cura di Isabella Hund, gallerista di Monaco di Baviera. La giuria è esterna all’Agc, essendo composta da figure di rilievo nel mondo dell’arte e del gioiello contemporaneo italiano ed internazionale come Michele Cassarino, Presidente della Fondazione Cominelli; Kadri Malk, artista orafa; Isabella Hund, gallerista; Federico Sardella, critico d’arte, Rita Marcangelo, Curatore Collezione Permanente Fondazione Cominelli, e il Prof. Ichiro Hino docente Università delle arti di Tokyo.

In palio 2mila euro per il primo classificato, mille euro per il secondo, mentre chi si sarà posizionato al terzo posto vincerà un pc portatile. Sono inoltre previste tre Menzioni Speciali. In occasione del Premio verrà organizzata la mostra nel palazzo del XVII secolo che si affaccia sul Golfo di Salò e che ospita la sede della Fondazione Cominelli, curata come lo scorso anno dalla dott.ssa Rita Marcangelo, direttrice della Galleria Alternatives di Roma.

Questi gli artisti in mostra fino al 6 ottobre: Adrean Bloomard, Alba Polenghi Lisca, Agnes Larsson, Barbara Paganin, Barbara Uderzo, Beate Eismann, Bernhard Stimpfl Abele,Carla Riccoboni, Carole Deltenre Catarina Hallzon, Dana Hakim, Diana Dudek, Donna Brennan, Elisabetta Duprè Emanuela Deyanova, Eugenia Ingegno, Fabrizio Tridenti, Farrah Al Dujaili, Francine Schloeth, Giancarlo Montebello, Gigi Mariani, Giovanni Sicuro, Gisbert Stach, Heejin Hwang, Isabel Schaupp, Jimin Kimin, Judy McCaig, Kaori Yuzu, Katrin Spranger, Levin Hadas, Liana Pattihis, Meiri Ishida, Mi-Mi Moscow, Margherita De Martino Norante, Marco Minelli, Maria Rosa Franzin, Marta Hrhic, Maurizio Stagni, Nikolai Balabin, Patrizia Bonati, Rita Marcangelo, Rossella Tornquist, Sam Tho Duong, Sanna Svedestedt, Silke Trekel, Simone Geisen, Sungho Cho, Tamara Grüner, Uli Rapp.

Sarà inoltre presentata al pubblico una sezione dedicata alla didattica del gioiello nelle Università, istituti e scuole del settore. Il suo scopo è di presentare e mettere a confronto i differenti percorsi formativi nell’ambito del gioiello, i diversi orientamenti dal design alla formazione artistica ed artigianale per far emergere le peculiarità formative delle singole realtà. Una mostra presenterà progetti e prototipi degli studenti Università statale di belle arti di Tokyo.

Il bando ufficiale è scaricabile dal sito dell’agc (www.agc-it.org).

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *