di


PPR è azionista di maggioranza di Girard-Perregaux e Jean Richard

Il gruppo PPR, il colosso del lusso che tra i propri marchi annovera Gucci e Boucheron, ha acquisito il 50,1% del capitale di Sowind Group (Girard Perregaux e Jean Richard). L’operazione è stata effettuata tramite un aumento di capitale di Sowind interamente sottoscritto da PPR (considerato da molti lo storico “rivale” del gruppo Louis Vuitton), che diventerà così l’azionista di maggioranza.

PPR possedeva già una quota del 23%, sulla base di un contratto di partnership strategica firmato nel 2008 con il gruppo Sowind, amministrato da Luigi Macaluso dal 1992 fino alla sua scomparsa, lo scorso ottobre. Girard-Perregaux e Jean Richard sono i due marchi principali di Sowind, con cui è presente in oltre 60 paesi. Con questa operazione di acquisizione, l’amministratore di PPR Francois-Henri Pinault, figlio del fondatore Francois Pinault, diventa presidente di Sowind accanto a Monica Mailander Macaluso che da numero uno diventa vicepresidente.

“Questa operazione rafforza il gruppo di lusso PPR nella fascia alta del segmento dell’orologeria grazie al potenziale di un brand prestigioso come Girard-Perregaux – ha dichiarato François-Henri Pinault -. La transazione servirà anche a sostenere la crescita internazionale del Gruppo Sowind: questo accordo è parte di un progetto imprenditoriale di lunga data definito con la famiglia Macaluso, con la quale condividiamo una visione ambiziosa per quanto riguarda le prospettive di crescita di lungo termine del segmento dell’alta orologeria. Sono perciò contento di poter contare su Stefano Macaluso in qualità di direttore generale di Girard-Perregaux, e di Massimo Macaluso, direttore generale di JeanRichard e dello sviluppo industriale”.

“La nostra scelta di dare al gruppo PPR un ruolo più importante è pienamente coerente con la decisione presa da mio marito nel 2008 – ha sottolineato Monica Mailander Macaluso – per consolidare una partnership finanziaria e gestionale che darebbe alla nostra azienda i mezzi per crescere sul mercato internazionale. Per questo motivo, il nostro coinvolgimento diretto nella gestione del gruppo rimane invariata, così come la nostra determinazione a fornire ai nostri partner il miglior know-how, anche in termini di innovazione tecnologica per quanto riguarda la definizione delle linee strategiche per la creazione, lo sviluppo e la vendita di prodotti”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *