di


Ponte Vecchio Gioielli una passione diventata brand

Quando riconosci il rumore della lima che morde il metallo, quando cogli l’odore del cannello che fonde la materia, quando riesci ad immaginare il segno che il bulino incide sulla lastra…, quando i ferri del mestiere ti sono familiari prima ancora di averli adoperati, sei già sulla strada dei tuoi sogni.
Ugo Calà l’ha percorsa col piacere di conoscere, di scoprire, di creare.
Eludendo le aspettative del padre, ha deviato il suo cammino per diventare orafo. Erano gli anni ’60, aveva poco più di cinque anni ma idee chiare molto salde.

pontevecchio gioielli 11-minE tanta voglia di migliorarsi. Guidato da quel postulato che recita fai ciò che ti piace ed avrai successo, ha sperimentato e fatti suoi i segreti di un’arte che giusto in Firenze affonda le radici, ha dato sfogo alle proprie capacità, ha sviluppato le necessarie abilità tecniche che la sola passione non poteva dargli.

pontevecchio gioielli 3-min
Bracciale Collezione Nobile

Quel giovane ha trovato la chiave della sua affermazione nel coraggio, nel non avere paura di andare controcorrente e da apprendista è diventato un professionista rispettoso della tradizione orafa, tuttavia bramoso di esprimere un proprio codice al punto da fondare un brand, che non a caso ha chiamato come quel famoso camminamento che taglia l’Arno, Ponte Vecchio, la via che da bambino attraversava con occhi curiosi e avidi di sapere prima di raggiungere la bottega di barbiere di suo padre, a pochi passi oltre il mondo dei suoi desideri.

Erede di quella cultura e del rispetto di un mestiere nobile è suo figlio Francesco che lo affianca nell’avventura dando seguito a quel patrimonio di idee.

pontevecchio gioielli 6-min
Francesco Calà

Francesco, la collezione Love Lock è stata una delle risposte alle tendenze attuali, per andare avanti bisogna inventare cose nuove o il fatto bene è di per sé vincente?

Nel mondo della gioielleria è molto importante saper stare al passo con le tendenze, vedere i cambiamenti e saper anticipare con idee sempre nuove. Love Lock è una collezione fresca e attuale che riprende la tradizione dei lucchetti sul Ponte Vecchio come simbolo dell’amore eterno.
Uno dei nostri punti di forza è l’attenzione per i dettagli, grazie ai quali siamo riusciti a mantenere una continuità di stile riconoscibile. Alcuni di questi dettagli sono il gambo a punta degli anelli e la particolare lavorazione fiorentina della “sgriffatura”.

Collezione Love look
Collezione Love look

Qual è uno degli insegnamenti, fondativi per un orafo, che ha ereditato da suo padre?

Il fatto di essere cresciuto in diretto contatto con mio padre – che si è formato nei laboratori sul Ponte Vecchio con i più grandi orafi fiorentini – mi ha permesso di imparare tante tecniche e metodi di lavorazione dell’oro. Come gli orafi Fiorentini sono stati d’ispirazione per lui, a sua volta lui lo è stato per me.
È diventato un punto di riferimento saldo sul quale contare, imparare i segreti del mestiere dandomi le capacità di poter creare e reinterpretare la grande tradizione orafa fiorentina, arricchendola di ricerca e tecnologia nel rispetto della “Regola d’arte”.
In seguito le mie capacità di relazione e di vendita mi hanno portato a seguire una strada diversa, seguendo anche le esigenze dell’azienda. Ora lavoro come Export Manager e porto con me in giro per il mondo le mie conoscenze, cercando di spiegare e far conoscere la bellezza del nostro lavoro e quello che lo rende unico.

Pendente collezione Vega
Pendente collezione Vega

Quali sono i canali distributivi di Ponte Vecchio?

Ponte Vecchio Gioielli è rappresentato in tutto il mondo attraverso gioiellerie selezionate dove vengono venduti i marchi più prestigiosi. Inoltre viene distribuito sia tramite un rete di agenti sia da distributori come in Russia e America.

pontevecchio gioielli 7-min
Collezione Nobile

Le difficoltà che si incontrano oggi nel suo settore?

Quando abbiamo iniziato 50 anni fa, i competitor erano meno ed il mercato diverso. Oggi ci dobbiamo confrontare con molte aziende di diversi paesi che hanno regole diverse da quelle Europee e che sono competitive su vari fronti. Ma certo la ricerca del design e dell’unicità è ancora la spinta giusta per essere continuamente attivi e ricettivi.

Ponte Vecchio è presente alle fiere di settore, quanto serve la partecipazione a questi eventi?

Nel nuovo mondo in cui viviamo ci sono ormai svariati mezzi per le vendite. Le fiere occupano un posto importante, ma non come lo erano in passato. Rimangono comunque un punto di riferimento importante per gli operatori del settore, anche se comincia a prevalere il muoversi autonomamente al di fuori dei periodi fieristici.

Per farsi spazio nella globalizzazione quale consiglio può dare?
Cercare di essere innovativi, unici e di trovare nuove tecnologie che si possano abbinare alla creatività rendendola al passo con i tempi.

Progetti futuri?

Continuare a fare ricerche stilistiche, tecnologiche e utilizzarle nei nostri gioielli per dare “gioia” alle donne che li indosseranno.

Bracciale collezione Nobile
Bracciale collezione Nobile

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *