di


Pomellato-Galdus: nasce l’Academy del gioiello italiano

È SEMPRE PIÙ SENTITO IL BISOGNO DI PROFESSIONALITÀ, DI COMPETENZE, DI GENTE CHE CONOSCE BENE IL PROPRIO LAVORO


Pomellatoprimo brand a introdurre il prêt-à-porter nel mondo della gioielleriae l’istituto professionale Galdus si muovono in questa direzione e insieme danno vita ad una scuola di alta formazione rivolta al mondo della gioielleria: l’Academy del Gioiello. Il progetto è partito dopo un anno di sperimentazione durante il quale i professionisti orafi di Pomellato hanno organizzato laboratori per i quasi cento studenti di oreficeria della scuola professionale Galdus. Tra i sostenitori del progetto anche la Regione Lombardia.


Sabina Belli e Diego Montrone
Sabina Belli e Diego Montrone

Si continua a parlare di mismatchingSi continua a dire che la scuola non forma i profili ricercati dalle aziende. Se queste dichiarazioni possono avere qualche cosa di veritiero (ma non sempre), possiamo dire con forza che la possibilità di rimediare a questa mancanza di incontro tra giovani e impresa, oggi prende una forma unica. Impresa e scuola infatti convivono in uno spazio comune. Pomellato e Galdus saranno in grado di risolvere le loro esigenze e più in generale quelle di un settore strategico e significativo come quello del gioiello. Un luogo dove oltre alla formazione a tutti i livelli, gli studenti potranno avvalersi di percorsi di alternanza, tirocinio, apprendistato o delle varie forme di assunzione anche all’estero. La validità formale delle attestazioni, la qualità sostanziale dei contenuti della formazione erogata e il fabbisogno di giovani espresso dal mondo del lavoro, ci hanno stimolato infatti ad aprirci anche verso il livello internazionale: già dall’anno prossimo i corsi di alta formazione (IFTS e ITS) saranno tenuti in lingua inglese e la candidatura per la partecipazione ai corsi sarà aperta anche a giovani provenienti dall’estero”. Ha spiegato il Presidente di Galdus, Diego Montrone.


pomellato accademy_4


Siamo molto felici di partecipare ad un’iniziativa che incoraggia e supporta il mondo dei giovani insegnando loro i segreti e le tecniche della nostra cultura artigianale. L’impegno della Maison nella salvaguardia della tradizione orafa e la competenza di Galdus nell’ambito educativo ci permettono di offrire programmi di studio e approfondimenti di grande valore per la formazione degli artigiani del futuro. Queste nuove risorse saranno fondamentali per continuare a tutelare il genio e l’autenticità del Made in Italy”. Ha dichiarato Sabina Belli, AD di Pomellato.


Sabina Belli, Diego Montrone e Melania Rizzoli
Sabina Belli, Diego Montrone e Melania Rizzoli

Questa prestigiosa partnership è una nuova conferma di quanto la formazione professionale regionale realizzata in Lombardia risulti efficace per il territorio e attraente per le imprese. La scelta di una realtà d’eccellenza come Pomellato di costruire una sua Academy con Galdus è una ulteriore prova della produttiva relazione fra i centri di formazione e le aziende, grandi e piccole: un canale privilegiato attraverso cui Regione Lombardia sta percorrendo con successo la strada che punta alla piena occupazione dei suoi giovani”. Il commento dell’Assessore regionale a istruzione, Formazione e lavoro Melania Rizzoli.


Sabina Belli con i ragazzi Galdus
Sabina Belli con i ragazzi Galdus

I corsi di alta formazione prevedono la durata di 7 anni, in parte nell’ambito della Fondazione ITS Regionale Innovaturismo, e da ottobre prenderà il via il laboratorio della Pomellato Virtuosi, riservato a 25 studenti almeno per il primo anno.

Le qualifiche e i diplomi rilasciati sono riconosciuti e ricercati in tutta Europa.


pomellato accademy_1

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA