di


Politecnico, alta formazione per designer

Al POLI.design da novembre la 12esima edizione del Corso in Design del Gioiello: iscrizioni entro il 27 ottobre. Cappellieri: “Allievi seguiti fino all’inserimento in azienda”

politecnico_ddg_aule-min

È legato a doppio filo con il mondo del lavoro il Corso di Alta Formazione in Design del Gioiello, organizzato da POLI.design e diretto della Prof.ssa Alba Cappellieri, Presidente del Corso di Laurea in Design della Moda presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. A novembre prenderà il via la 12esima edizione (scadenza per le iscrizioni il 27 ottobre): ogni anno, la struttura del corso – a numero chiuso, riservata a un massimo di 20 allievi – è stata rimodulata in base alle esigenze delle aziende, come spiega Alba Cappellieri. 

Alba Cappellieri-min
Alba Cappellieri

“Fin dalla prima edizione abbiamo pensato a ciò che il mercato chiedeva – dice – e tutto il corso, fin dalla parte teorica, si svolge fianco a fianco con le imprese, che sono coinvolte anche nella fase formativa vera e propria. Al termine del percorso formativo, per loro è utile selezionare gli allievi che meglio rispondono alle loro esigenze aziendali. Il nostro punto di forza è considerare il design a 360 gradi: da novembre a gennaio gli allievi si confrontano con una grande eterogeneità di temi, dallo studio sui modelli 3D con Rhino fino alla lavorazione a cera persa. Terminata la fase teorico-pratica, non abbandoniamo gli allievi, ma li accompagniamo verso la ricerca del lavoro più adatto alle loro potenzialità”.

Una visione globale del ciclo produttivo del gioiello per comprendere in 213 ore di didattica le logiche del settore e le nozioni di base relative alla produzione, alla quale si aggiungono tre workshop tematici tenuti da grandi esperti del settore: uno sul gioiello come artigianato, con Giancarlo Montebello, uno sul gioiello come ricerca, con Stefano Marchetti, e uno sul gioiello come alta gioielleria, con Francesco Cosentino.

Nell’ambito delle sessioni progettuali, professionisti di fama internazionale lavoreranno a stretto contatto con gli studenti nella definizione di un progetto, che verrà reso esecutivo attraverso il software di modellazione e prototipazione Rhinoceros. Un mix di lezioni intensive ed esercitazioni pratiche che formerà professionisti in grado di gestire la complessità del progetto orafo: i partecipanti acquisiranno capacità progettuali specifiche e avranno la possibilità di collaborare con società di progettazione e design, aziende orafe ed enti fieristici.

Tra i partner didattici alcune tra le più importanti aziende del lusso, che si riservano la possibilità di accogliere gli studenti più meritevoli per un periodo di stage. Tra le collaborazioni degli ultimi anni: Mario Buccellati, Bulgari, Chimento, CieloVenezia, Damiani, De Beers Marketing Group, Fiera di Vicenza, Gruppo Roberto Giannotti srl, LiuJo Luxury, Mattioli, Platinum Guild, Vhernier. Per ulteriori informazioni sul programma e sulle modalità di iscrizione è possibile contattare l’Ufficio Coordinamento Formazione di POLI.design [email protected] , tel. 02.2399.7275

politecnico_design del gioiello-min

I moduli teorici del Corso saranno tenuti in lingua inglese mentre i workshop progettuali potranno essere erogati in lingua inglese o in lingua italiana a seconda della composizione dell’aula. In occasione delle lezioni teoriche gli studenti del Corso in Design del Gioiello saranno in aula con gli studenti del Master in Design dell’Accessorio. Per partecipare bisogna inviare la propria richiesta di ammissione all’indirizzo [email protected] entro il 27 ottobre 2017.

www.polidesign.net/ddg


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *