di


Polimoda, un ponte formativo con Londra

Siglato un accordo con la Central Saint Martins per programmi congiunti: al via questo mese un corso in Fashion Trend Forecasting and Styling

Accordo Londra_Polimoda-Fashion-Show-2016

Un ponte tra la formazione italiana e quella britannica: oggi è realtà grazie all’accordo tra l’istituto italiano Polimoda e la britannica Central Saint Martins, che uniscono le forze per un’offerta formativa internazionale e una connessione interculturale tra due capitali della moda. Il primo step è già alle porte: questo mese parte un nuovo corso “dual-city” in Fashion Trend Forecasting and Styling che si svolgerà tra Firenze e Londra, presso le sedi dei due istituti, con la partecipazione di importanti stylist internazionali.

Un percorso intensivo, mirato alla formazione delle figure dello stylist e del trend forecaster, tra le professioni più ricercate del settore, che richiedono grande sensibilità e una profonda conoscenza della moda. Durante la prima parte del corso, a Londra, i partecipanti apprenderanno i fondamentali del fashion styling, mentre nella seconda parte, a Firenze, ne metteranno in pratica le complesse dinamiche attraverso un mini progetto e uno shooting fotografico.

Al termine del percorso i partecipanti avranno acquisito un background culturale sula comunicazione per la moda e saranno in grado di analizzare i trend emergenti nei servizi moda contemporanei, interpretare attraverso lo styling la personalità e lo stile di vita richiesti dal cliente e creare, infine, un’immagine moda editoriale di tipo professionale, integrando abbigliamento, accessori, fotografia e location.

danilo-venturi_polimoda
Danilo Venturi

“Questa collaborazione è un primo passo verso la costruzione di un network culturale con i più importanti centri formativi per la moda nel mondo – dichiara Danilo Venturi, Direttore di Polimoda -. Una mentalità aperta e globale è una condizione imprescindibile per lavorare nella moda contemporanea e i nostri studenti trarranno enorme giovamento da questo tipo di esperienza”.

L’accordo si integra nel piano di riorganizzazione didattica annunciato da Polimoda per il prossimo autunno, in occasione dei trent’anni dell’istituto, che prevede il superamento del classico dualismo “design e business” verso una maggiore integrazione e ibridazione delle aree tematiche, mirata alla formazione di professionalità sempre più poliedriche e dei nuovi profili ibridi protagonisti dello scenario contemporaneo, dal designer imprenditore al manager creativo.

Da settembre, la nuova didattica sarà organizzata in quattro contenitori tematici: Fashion Business, con tutti i corsi di strategia e gestione aziendale; Art Direction, per rappresentare la comunicazione contemporanea a tutto tondo, dall’immagine alla scrittura, dal sound design al video making; Fashion Design, sia a vocazione artistica, sia a vocazione tecnica, per tessile, maglieria e accessori; Design Management, il contenitore dedicato ai corsi che tendono a sviluppare un nuovo progetto o un’impresa creata attorno ad un’idea di prodotto vincente, con l’intervento diretto del mondo dell’industria nei programmi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *