di


Piquadro, ricavi a +8,5%: a trainare la crescita il mercato italiano ed europeo

La società continua a puntare sul dettaglio: dopo gli store di Venezia e Firenze, ultima apertura a Forte dei Marmi. Prossima espansione in Cina

Fatturato in crescita per Piquadro: 12,29 milioni di euro, +8,5% rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente. Alla chiusura del primo trimestre dell’esercizio 2013/2014 (la società chiude il bilancio il 31 marzo) la notizia è ancora più positiva perché la crescita del marchio di pelletteria deve molto al mercato interno: in Italia i ricavi sono aumentati del 9,5%. Andamenti positivi sia nel canale retail sia nel wholesale: rispettivamente +15,3% e +5,2%. Il risultato è stato sicuramente favorito dall’apertura di nuovi store, tra cui quelli di Venezia, Firenze e, a fine luglio, di Forte dei Marmi.

Se il mercato italiano si riprende sfiorando un risultato a due cifre, ancora meglio è andato il mercato europeo (+15,1%) mentre oltre confine è stato registrato un rallentamento dovuto anche alla chiusura di sette negozi diretti avvenuta nello scorso esercizio fiscale.

In leggera flessione, invece, il margine operativo lordo, che è passato da 1,78 milioni a 1,76 milioni di euro (-1,2%). Di conseguenza, la marginalità si è ridotta dal 15,7% al 14,3%. Trimestre chiuso con un utile netto di 709mila euro, in calo del 20,2% rispetto a un anno prima.

La boutique di Forte dei Marmi

La strategia di investimenti del marchio – che punta molto sul dettaglio – sembra dunque dare i suoi frutti: ultima apertura nella centralissima via Mazzini di Forte dei Marmi, dopo gli store di Parigi e Firenze. A fine luglio l’inaugurazione che porta a 100 il numero di boutique della casa bolognese di pelletteria tech-design. Stando ai dati si è rivelata vincente la scelta di rivolgersi al mercato italiano, attraverso tre location in altrettanti luoghi di grande affluenza turistica: a Venezia, nella principale via che collega San Marco alla zona di Rialto; a Firenze, a pochi minuti da Piazza della Signoria e dagli Uffizi.

Dopo l’inaugurazione della boutique in rue Saint Honoré a  Parigi, prosegue quindi la strategia di sviluppo del retail, incremento anche della presenza in Asia con l’imminente apertura all’interno del grandioso China World Mall di Pechino e in altre due città cinesi.

“L’apertura della boutique di Forte dei Marmi si inserisce all’interno di una consistente strategia di espansione retail attraverso monomarca che sta dando soddisfacenti risultati. Aperture in città come Parigi, Firenze, Venezia e appunto Forte dei Marmi contribuiscono significativamente alla visibilità del marchio a livello internazionale e quindi allo sviluppo della notorietà e dell’immagine di Piquadro al livello globale”, ha dichiarato Marco Palmieri, presidente e Amministratore delegato della società, nominato a fine luglio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *