di


Pillole di Economia / Italia Independent cresce. Furla, utili a +41%

Crescita a doppia cifra soprattutto grazie all’eyewear. Chiudono il 2015 con ottimi risultati di fatturato e ricavi anche Furla e Hermès

Italia-Independent

Il 2015 è stato un anno positivo per i grandi brand del mondo dell’accessorio. Prosegue la crescita di Italia Independent, trainato soprattutto dall’eyewar, ma segnano record anche i marchi Furla, che conta di proseguire la performance anche nel 2016, e Hermès, che sfiora il miliardo negli utili netti.

Italia Independent a +20,4%. Approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2015: fatturato netto del Gruppo +20,4% pari a 39,63 milioni di euro. Lo si deve soprattutto alla crescita del settore eyewear che nel 2015 ha prodotto il 79,7% dei ricavi consolidati complessivi. L’incremento si registra in Italia (+20,1%, con 15,27 milioni di Euro nel 2015) e all’estero, con un’importante crescita sia in Spagna (+69,6%). Flessione in Francia e nella filiale americana, con ricavi complessivi pari a 3,35 milioni di Euro a fronte dei 4,34 milioni del 2014. In totale, nell’arco del 2015, il marchio Italia Independent è stato distribuito in circa 80 paesi. “Il 2015 è stato un anno di crescita e allo stesso tempo cruciale anche per gli investimenti in nuovi progetti i cui benefici si vedranno nel corso dei prossimi anni e che getteranno le basi per un’ulteriore fase di espansione del Gruppo”, ha commentato Andrea Tessitore, co-fondatore e amministratore delegato della Società.

Furla

Furla raddoppia in cinque anni. Boom della maison che archivia il 2015 con un incremento degli utili del 41%. I risultati del 2015 sono stati raggiunti grazie alle buone performance di tutte le categorie di prodotto Furla, compresi i nuovi lanci. Alla fine del 2015 i negozi a marchio Furla nel mondo erano 415, grazie alle nuove aperture a Roma, Vienna, Madrid, Mosca, San Pietroburgo, New York, Hong Kong, Macao e Singapore. Distribuito in 100 Paesi (l’Italia copre il 20% del fatturato), ha registrato un incremento dei ricavi a 339 milioni di euro (+30%). Per il 2016 attesi risultati in linea con questo trend positivo.

Hermès

Hermès, l’utile netto sfiora il miliardo. Il risultato operativo della società sale del 19% a 1,54 miliardi di euro, oltre le stime degli analisti. In crescita tutte le aree geografiche e i prodotti, a parte la seta (in calo) e gli orologi, stabili. L’utile netto è cresciuto del 13,2%, toccando i 973 milioni. Il gruppo rimane comunque prudente per l’anno in corso e prevede una crescita organica inferiore rispetto al suo obiettivo di medio termine dell’8%, a causa delle incertezze economiche, geopolitiche e monetarie. Alla fine del 2015 il numero di addetti è arrivato a 12.244, di cui 7.461 in Francia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *