di


Piaget, nuovi orizzonti

Moderna ma di classe. Una nuova location per il rinomato brand di alta orologeria che sceglie Londra come cornice dei suoi capolavori. Accessori di pregio che sposano al meglio il primo store inaugurato nella capitale inglese identificando eleganza e ricercatezza. Un design minimalista per un arredo impeccabile, essenziale che esprime la stessa raffinatezza delle sue creazioni.

La capitale dello shopping sfrenato per eccellenza diventa il magico sfondo di una boutique da sogno che custodisce collezioni dallo stile unico. Non lontano da Hermès e Louis Vuitton al civico 169 di New Bond Street si aprono le porte che lasciano ammirare un’ampia gamma di orologi e gioielli definiti da assoluta creatività e alta tecnologia, da sempre elementi distintivi della storica azienda ginevrina.

Un secolo e mezzo di autentico lusso declinato in un duplice know how nell’ambito dell’orologeria e della gioielleria, due settori complementari la cui sinergia ha permesso di sviluppare progressivamente estro e libertà di espressione uniche. Dopo Parigi, Ginevra, Tokyo, Hong Kong e Pechino è la città inglese ad ospitare il settantunesimo punto vendita nel mondo che la casa ginevrina vanta.

Duecentotrenta metri quadri suddivisi su due piani per presentare una vasta scelta di affascinanti segnatempo, da quelli più attuali ai pezzi più emblematici passando per la gioielleria. Un‘atmosfera incantata frutto della genialità dell’architetto francese Gérard Barrau che gioca con tonalità sobrie quali bianco, grigio e beige, per un ambiente dalle linee semplici e minimali come espressione di sfarzo discreto ed armonioso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *