di


Perrelet, sul Turbine Pilot Grand Raid il tempo dà spettacolo

Il nome non è meno complesso dell’orologio: Turbine Pilot Grand Raid, ultimo nato in casa Perrelet, l’antica Manifattura svizzera iniziata da Abraham-Louis Perrelet, inventore del primo meccanismo di carica automatica per orologi portatili.

Tempo, funzioni e complicazioni varie qui giocano un ruolo importante ma sicuramente non predominante, perchè la forte attrattiva del segnatempo (reinterpretazione dell’iconico modello Turbine lanciato nel 2009) sta principalmente nelle fantastiche acrobazie del quadrante in movimento, grazie alla tecnologia brevettata del “doppio rotore”.

www.perrelet.comorologio-perrelet-turbine-pilot-2
Vero e proprio orologio da pilota, il Turbine Pilot Grand Raid, realizzato in edizione limitata a 100 esemplari, è pensato per l’uomo sportivo, amante delle sfide. Con il suo calibro di manifattura Perrelet P-331 meccanico a carica automatica (riserva di 42 ore), ha funzioni di ore, minuti e secondi, rehaut bidirezionale girevole, regolo circolare per uso aviazione, conto alla rovescia, ed è corredato di cinturino in nylon beige con fibbia pieghevole in acciaio trattato PVD nero.

orologio-perrelet-turbine-pilot-2
Spettacolare il quadrante, una “vera prodezza tecnica. Ha un sottoquadrante nero con strisce beige che si rendono ben visibili quando la turbina, composta da 12 pale in alluminio anodizzato nero, entra in azione. I cinque contrappesi in tungsteno posti nella parte sottostante gli consentono il movimento oscillante che si attiva con il solo movimento del polso. Cominciando a ruotare, la turbina offre al suo possessore affascinanti effetti ottici e giochi di colore”.

www.perrelet.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *