di


Per la FJW in mostra anche la collezione privata Bollmann

Una settimana ricca di eventi, dal 28 maggio a 4 giugno nel cuore di Firenze

Jess Tolbert

La Florence Jewellery Week (FJW) progetto teso al mondo orafo e all’articolata relazione tra ricerca artistica, artigianato, design e nuove tecnologie, promosso e organizzato da LAO, Le Arti Orafe Jewellery School, fondata da Giò Carbone, si terrà dal 28 maggio al 4 giugno in diversi luoghi nel cuore di Firenze – Complesso di Santa Maria Novella, Museo Bardini, Casa Guidi, Palazzo Capponi/Fondazione Bardi e gallerie di arte contemporanea tra le quali Cartavetra e la Galleria di Palazzo Coveri. Una settimana con un ricco programma, dalle mostre ai seminari, dalle conferenze di artisti, storici del gioiello e collezionisti europei, agli incontri e alle dimostrazioni dal vivo.

Oltre 90 gli artisti di diversa nazionalità che presenteranno i propri lavori, tra loro l’orafo-artista Giovanni Corvaja, l’artista giapponese Kazumi Nagano, il coreano Suk Chun Oh, il vietnamita/tedesco Sam Tho Duong, la designer Carla Riccoboni, l’irlandese Cóilín Ó Dubhghaill, Barbara Paganin, la più contemporanea orafa/artista della cosiddetta “scuola di Padova”, e l’olandese Koen Jacobs con un progetto-mostra su Firenze e le sue bellezze.

Da non perdere il nucleo di gioielli della collezione privata Bollmann, la più importante in europa, ma anche la mostra di creazioni di artisti di altre due collezioni europee: la Derrez e la Garrigosa, curata dalle storiche del gioiello contemporaneo Maria Cristina Bergesio e Roberta Bernabei.

Tra i focus di FJW 2020 i nomi più autorevoli di artisti storici, presenti nei più importanti musei: Manfred Bischoff, Peter Chang, Yasuki Hiramatsu, Fritz Maierhofer, Bruno Martinazzi, Francesco Pavan, Ruudt Peters, Gerd Rothmann, Peter Skubic.

In esposizione ci saranno anche i 7 vincitori del concorso internazionale PREZIOSA YOUNG, alla Galleria di Palazzo Coveri: Elwy Schutten, Jess Tolbert, Rachael Colley, Marie Masson, Chia-Hsien Lin, Zihan Yang, Dongyi Wu.

Gli oggetti provenienti dal monastero ortodosso di Tbilisi e la dimostrazione, da parte di due suore, delle lavorazioni ancora oggi mantenute e tramandate nel convento, saranno un altro motivo di interesse.

FJW, poi, omaggia la patria di Benvenuto Cellini con la mostra dedicata all’azienda Salimbeni, da quattro generazioni produttrice di oggetti in argento con smalti e incisioni di alto artigianato fiorentino. Prevista la presentazione dell’edizione italiana, curata da Le Arti Orafe, del libro della studiosa tedesca Barbara Schmidt: “25 motivi per indossare gioielli”.

Media partner Preziosa Magazine www.preziosamagazine.com

AINT OSHIH, Kazumi Nagano

AINT OSHIH, Kazumi Nagano

AINT OSHIH, Kazumi Nagano

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Carla Riccoboni

Chia Hsien Lin

Chia Hsien Lin

Chia Hsien Lin

Coilin tulipiere

Coilin tulipiere

Coilin tulipiere

Dongyi Wu

Dongyi Wu

Dongyi Wu

Duong

Duong

Duong

Elwy Schutten

Elwy Schutten

Elwy Schutten

Giovanni Corvaj

Giovanni Corvaj

Giovanni Corvaj

Marie Masson

Marie Masson

Marie Masson

Rachael Colley

Rachael Colley

Rachael Colley

Zihan Yang

Zihan Yang

Zihan Yang

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

www.artiorafe.it

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *