di


Per la festa della mamma Milano sceglie ancora il gioiello

Cartier: Caresse d'orchidèes

Si avvicina la festa della mamma, quale regalo è il più gradito? Da una indagine della Camera di Commercio di Milano pare che, in questo campo, la tradizione vinca sempre.

Il gioiello infatti resiste – insieme a fiori e dolci – sul podio dei doni per la festa che cade ogni seconda domenica di maggio. In tempi duri per il portafogli degli italiani ad un pensiero per la propria mamma non si rinuncia.

L’indotto complessivo, per la sola provincia di Milano, ammonta a circa 720mila euro. La spesa media per un gioiello è di 50 euro – il comparto orafo è quello in cui la cifra media dei regali è più alta, insieme al denaro speso per profumi – e l’acquisto viene effettuato, solitamente, da 1 a 3 giorni prima.

La ricerca della Camera di Commercio milanese ha preso in esame 42 imprese, ma il focus dell’ente si è allargato all’intera produzione rivolta alla mamma: oltre 21 mila le imprese lombarde attive nel 2010 che aiuteranno i figli nella scelta del regalo giusto per la festa che si celebra la prossima domenica.

E il richiamo all’amore materno ispira anche il nome delle imprese. Secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Registro Imprese al III trimestre 2009 e 2010 sono infatti 60 le imprese lombarde che associano “mamma” alla propria denominazione aziendale, circa la metà situata nella sola Milano.

“Un indotto importante quello per la festa della mamma per alcuni settori dell’economia milanese – ha dichiarato Dario Migliavacca Bossi, presidente di Cisgem -: tra i regali classici anche i gioielli. Il nostro laboratorio svolge da oltre 40 anni un’importante funzione di controllo della qualità dei materiali gemmologici e dei metalli preziosi; il suo laboratorio è dotato di tecnologie avanzate, che insieme all’esperienza dei propri analisti, permettono di distinguere tutti i materiali in commercio e individuarne anche le più recenti sintesi e sofisticazioni”.

E se dalla provincia di Milano arrivano dati positivi, non meno soddisfacenti sono i numeri diffusi dal sondaggio 2011 “Mother’s Day Consumer Intentions and Actions”, condotto dalla società americana BIGresearch per NRF, National Retail Federation (la federazione statunitense che riunisce imprese al dettaglio), secondo il quale la cifra destinata alla festa della mamma dal cittadino medio è tornata quest’anno ai livelli del 2008: ci si aspetta una spesa totale di 16,3 miliardi di dollari, dei quali 3 dirottati verso la gioielleria. Il 31,2 % di coloro che intendono festeggiare, infatti, sceglieranno un dono in oro, argento o diamanti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *