di


Parigi, gli accessori trainano la fashion week

Nuovi e dinamici i due eventi di riferimento Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries: Vip buyer provenienti da 645 aziende

premiere-classe-paris_2016_-benjamin-guenault-4

Accessori protagonisti alla Fashion Week di Parigi: i due eventi di riferimento, Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries, si sono chiusi con una lieve flessione dei visitatori (-4%) ma con la crescita dei Vip Buyer in ingresso. Infatti, mentre lo scorso anno le fiere hanno registrato Vip buyer da 600 aziende, quest’anno ne hanno accolte 645, con un incremento del 7,5%, tra cui da segnalare l’arrivo di buyer da nuovi store, come Hug dalla Cina, Robinson da Dubai (che sta per aprire un nuovo concept store) e anche We Public dalla Turchia.

premiere-classe-paris_2016_-benjamin-guenault-2

Molti i brand di accessori italiani che hanno presentato le loro collezioni SS17 a Premiere Classe Tuileries tra cui Loriblu, Laurafed, Borsalino, Il Bisonte, Attilio Giusti, Nanni, Alessandra Zanaria, Damico, Pugnetti Parma. Le fiere Tuileries hanno effettuato importanti cambiamenti come la presentazione di identità visive differenti e di nuovi spazi espositivi, grazie all’installazione della nuova tenda di Paris sur Mode Tuileries a Place de la Concorde che è riuscita a raddoppiare la capacità espositiva di tutta la fiera. Anche l’aggiunta di un’altra tenda lungo Rue de Rivoli ha permesso di organizzare al meglio gli spazi per garantire maggiore visibilità.

premiere-classe-paris_2016_-yannick-roudier-7

Il numero di visitatori francesi è aumentato, passando dal 40% al 43% del totale dei visitatori. Tra quelli esteri, l’Europa resta sempre al primo posto (55%), rappresentata in primis dall’Italia, poi dal Regno Unito, dalla Germania, dalla Spagna e infine dal Belgio. A Oriente, l’Asia, con un 27% generale, conferma i buyer giapponesi al primo posto. Il resto dei visitatori d’affari è arrivato dal Nord America (Canada e Stati Uniti) e dal Medio-Oriente.

premiere-classe-paris_2016_-benjamin-guenault-6

“La dispersione degli eventi e delle presentazioni delle nuove collezioni durante la settimana della moda a Parigi costringe i buyer a recarsi in numerose e differenti location a Parigi con un enorme dispersione di tempo ed energiaha dichiarato Etienne Cochet, CEO di Premiere Classe Tuileries e Paris sur Mode Tuileries -. È essenziale, pertanto, unire la moda parigina nel cuore di Tuileries al fine di ottimizzare i tempi dei buyer”. Secondo l’ultimo studio condotto dll’Institut Français de la Mode, per la settimana della moda di Parigi si contano 10,3 miliardi di transazioni commerciali, 1,2 miliardi di benefici economici, 725 milioni direttamente generati dalle fiere.

premiere-classe-paris_2016_-yannick-roudier-5

shooting blogueuse tuileries paris sur mode whosnext premiere cl


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *