di


Paola Grande Gioielli, a Napoli un salotto dedicato al gioiello di ricerca

L’atelier di Paola Grande Gioielli, dopo la pausa estiva, riprende una nuova stagione grazie anche al raffinato restyling firmato dall’interior designer Mario Bottiglieri che lo ha trasformato in un accogliente salotto dedicato al gioiello di ricerca.

In via Bisignano 7, nel cuore di Napoli, mercoledì 21 novembre alle ore 18:00 accoglierà gli ospiti con un brindisi nella rassicurante atmosfera rétro data dal pavimento con doghe di rovere scuro, l’ebanisteria artigianale, le antiche travi di castagno imbiancate, il lampadario a gocce di cristallo dell’inizio ‘900 e i colori ton sur ton nelle sfumature del grigio. Quasi un tuffo negli ateliér parigini, con il retro  trasformato in laboratorio dove sua figlia Giulia Di Pace inventa, disegna e realizza collezioni nuove che portano con sé freschezza e verve cosmopolita, pezzi unici frutto di un’attenta ricerca sulle forme e i materiali, lavorati per lo più a mano dalle abili maestranze orafe partenopee.

Libri storici, teche di vetro e antiche cornici dorate accompagnano l’esposizione preziosa in quest’officina creativa dove il gioiello è cultura, creazione originale e spesso artigianale; dove trovano spazio anche le produzioni “su misura” che Paola Grande realizza rivisitando vecchi gioielli, recuperando pietre ed elementi. Dove il cliente è un gradito ospite col quale dialogare, scegliere, suggerire tra un tè e una tisana.

Quella di Paola Grande è una tradizione iniziata nei primi anni ‘90 col marchio Habuhiah ma che si fa prosieguo di un’arte che vanta quattro generazioni e che da quest’anno si arricchisce anche dell’esperienza di Giulia che, dopo aver studiato a Milano e lavorato a Parigi,  ha scelto Napoli per il suo debutto di jewel designer. Tra i suoi lavori l’eventail, oggetto millenario ed evocativo, simbolo di regalità, potere e seduzione che suggerisce forme e linee inedite con metalli lavorati a plissé, un omaggio ad un accessorio frivolo e di costume, carico di valenze simboliche.

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *