di


Orologiai riparatori, la protesta riparte a settembre

Scendono nuovamente in piazza gli operatori del settore contro l’oligopolio delle multinazionali nel comparto delle riparazioni: il 9 settembre appuntamento a Brescia

orologiai riparatori

C’è già una nuova data per la protesta degli orologiai riparatori, da mesi impegnati a scendere in piazza in diverse città d’Italia per protestare contro l’oligopolio di fatto delle multinazionali nel mondo delle riparazioni degli orologi. Dopo Milano e Bergamo, si riparte da Brescia il prossimo 9 settembre: banchetti in piazza, con la presenza degli orologiai che fanno capo all’Associazione Orafa Lombarda.

L’obiettivo è far conoscere anche al consumatore i problemi legati alla stretta delle grandi società straniere sulle riparazioni: acquisendo via via la maggior parte dei brand di orologeria, le multinazionali hanno iniziato a gestire direttamente anche il business delle riparazioni e dell’assistenza, mettendo a repentaglio l’attività di molti artigiani ai quali non forniscono più, secondo quanto affermato dagli operatori stessi, i pezzi di ricambio.

Per ripristinare una libera concorrenza nel settore, che va a tutto vantaggio del consumatore, gli orologiai riparatori hanno dato via, ormai da qualche mese, a manifestazioni cittadine per far conoscere a tutti il loro prezioso lavoro. L’appello è rivolto anche alle istituzioni affinché si facciano portatrici delle esigenze di un comparto fatto di circa 600 botteghe specializzate. Dopo Brescia, sarà la volta di Roma e altre città italiane.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *