di


Orologi e sicurezza, aggiornato il documento destinato alle imprese svizzere

Orologi e microtecnica: un nuovo strumento per la sicurezza sul lavoro. La Convention Patronale – Cp (Federazione dei datori di lavoro dell’industria orologiera svizzera) ha annunciato l’aggiornamento del documento destinato alle aziende: in francese si chiama “Solution de branche” ed è stato adottato formalmente già nel 1999 per rispondere agli obblighi di legge europei e nazionali sulla salute e la sicurezza sul posto di lavoro.

In particolare, nuovi obblighi sono stati introdotti dalla direttiva 6508 dell’organo federale di riferimento, la Commission fédérale de coordination pour la sécurité au travail (CFST). Dopo un decennio dalla prima versione arriva dunque l’aggiornamento che contiene tutte le informazioni necessarie alle aziende per migliorare dall’interno la gestione della salute: dopo un lungo iter cui ha collaborato anche il Servizio sanitario e di sicurezza della Convention Patronale, il documento, ufficialmente promulgato nel luglio scorso e spedito alle imprese per permetterne la conoscenza, è entrato in vigore all’inizio di quest’anno.

I punti toccati dal documento sono numerosi: partono dall’analisi dei rischi e la lotta agli incidenti più comuni per arrivare alla formazione dei responsabili della sicurezza (chiamati Cosec, coordinatori della sicurezza), all’analisi dell’assenteismo e alla definizione delle misure per abbassare i premi delle assicurazioni.

Applicando questa soluzione, le imprese rispondono agli obblighi di legge con uno strumento adattato alle loro esigenze attraverso liste di controllo e formulari. Le aziende devono inoltre realizzare statistiche sugli eventi pericolosi: l’elemento statistico è stato potenziato e i dati vengono raccolti dalla PC, che li pubblica ogni anno (gli ultimi, quelli del 2010, hanno mostrato un buon livello di sicurezza delle imprese orologiere svizzere).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *