di


OroArezzo scalda i motori della 36esima edizione

Da sabato 9 maggio quattro giorni di business con padiglioni ed eventi nuovi per la rassegna promossa da Arezzo Fiere e Congressi: e in città torna la Gold Night

Beppe Angiolini, Andrea Boldi e Andrea Sereni

(La conferenza stampa di presentazione di OroArezzo 2015. Da sinistra, l’art director Beppe Angiolini, il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi e il presidente della Camera di Commercio di Arezzo Andrea Sereni)

Tra pochi giorni al via la 36esima edizione di OROAREZZO, la Mostra internazionale dell’oreficeria e gioielleria organizzata da Arezzo Fiere e Congressi: in vetrina le collezioni di 650 aziende espositrici (+35% rispetto all’edizione 2014) dal 9 al 12 maggio, secondo la nuova collocazione temporale all’interno del calendario fieristico nazionale così come riformulato dal Ministero per lo Sviluppo Economico per la promozione del Made in Italy. Presentata questa mattina la manifestazione che accoglierà orafi gioiellieri provenienti dai cinque distretti italiani, Arezzo, Vicenza, Valenza, Napoli e Milano.

“OROAREZZO è l’unico evento internazionale in Italia nel periodo tra fine gennaio e gli inizi di settembre ed è tra le trenta fiere internazionali italiane che il MISE ritiene strategiche per la valorizzazione e la promozione del made in Italy”, fanno sapere gli organizzatori. Oltre all’incremento degli espositori, ad OROAREZZO c’è il parallelo incremento dei buyers provenienti dai mercati attualmente ricettivi e sicuri per il gioiello in oro selezionati con grande attenzione in collaborazione con ICE.

andrea boldi“I riflettori sono puntati con OROAREZZO sulla ‘grande bellezza’ dell’oro e del gioiello italiano, per quattro giorni diventiamo il ‘Cuore d’oro d’Italia’ – ha spiegato il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi (a sinistra)– siamo nel primo distretto orafo d’Europa che conta 1.300 aziende e 11mila addetti. Siamo pronti per questa edizione di maggio, abbiamo una nuova chance per farci riconoscere nel prestigioso parterre delle manifestazioni internazionali del settore. Ad oggi hanno aderito compratori che generano un volume di vendite complessivo nei loro paesi di appartenenza per oltre 9 miliardi di dollari. Questi compratori hanno inoltre l’opportunità di conoscere in soli quattro giorni un così vasto numero di collezioni orafe, cosa che non sarebbero in grado di fare muovendosi da soli in Italia”.

Un format pensato per il business secondo programmi mirati messi a punto da OROAREZZO, primi tra tutti il Meeting Club per gli appuntamenti one to one tra i buyers e le aziende e il Retail Club rivolto alle vendite al dettaglio. Padiglioni nuovi come il CONTEMPORARY con 60 prestigiosi marchi di oreficeria e argenteria espressione dell’alta scuola orafa di Arezzo, Vicenza, Valenza e Napoli. Il progetto d’allestimento a cura di Beppe Angiolini, art director della manifestazione, prevede un format contemporaneo, per un mood esclusivo ispirato all’atmosfera newyorkese. Il total black farà da sfondo alla preziosità dei gioielli, che lo arricchiranno con brillanti dettagli luminosi. A rendere ancora più ‘metropolitano’ il percorso espositivo saranno presenti dieci sculture/installazioni che ricreeranno l’atmosfera dello sky line della Grande Mela.

Oltre al padiglione Contemporary, altra novità del progetto espositivo è l’open space per i macchinari più tecnologici: OROAREZZO/Tech, duemila metri quadrati che ospitano le tecnologie per la lavorazione dell’oro e dell’argento, con 70 aziende tra le più importanti del settore, risultato della partnership fra Arezzo Fiere e Congressi e AFEMO (Associazione Fabbricanti Esportatori Macchine per Oreficeria).

Torna la Gold Night

Con Oroarezzo torna anche la GOLD NIGHT, la notte d’oro dello shopping alla sua seconda edizione realizzata in collaborazione con Confcommercio Arezzo e Federpreziosi. Sabato 9 maggio musica e apertura dei negozi fino a mezzanotte: per favorire lo shopping dei buyer della fiera dell’oro, torna la “Gold Card” – consegnata agli operatori all’arrivo in fiera -: nel circuito dei negozi aderenti potranno fare acquisti a prezzi scontati dal 9 al 12 maggio presentando la speciale tessera dorata con il contrassegno dell’iniziativa. Un’idea nata lo scorso anno per favorire l’afflusso in centro degli operatori di Oro Arezzo, che nelle ore libere dagli impegni della fiera potranno così visitare la città e fare acquisti nei negozi aperti in via straordinaria dalle ore 20 alle 24.

“È molto importante la sinergia di OROAREZZO con la città, tutto nell’interesse comune per raggiungere certi risultati – spiega  Angiolini – creare un’immagine, lavorare insieme per realizzarla e poi trarne vantaggi, sono valori e obiettivi molto importanti per tutti noi. Arezzo nel settore orafo ha un grande passato e dobbiamo fare in modo di portare avanti questa nostra tradizione nel segno dell’innovazione più creativa”.

Anche le tradizionali aree espositive di OROAREZZO saranno coinvolte in questo progetto di rinnovamento degli spazi di business. BI- Jewel ospiterà il migliori esempi dell’italian fashion jewellery e gli accessori preziosi high level. Cash & Carry, invece, sarà lo spazio che permetterà agli espositori in fiera di scegliere il modo più conveniente per vendere sul pronto i propri prodotti.

I concorsi, tra conferme e novità

Resta lo spazio da destinare alla creatività: non potevano mancare, in questa fiera rinnovata, i concorsi che premiano i gioielli più innovativi e ricercati tra novità e conferme. On stage il consolidato contest Première 2016 e e la prima edizione di “Contemporary/Metropolitan”, entrambi sotto la direzione artistica di Beppe Angiolini. Il primo ha chiamato gli orafi a declinare i loro concept su oro, argento, pietre, smalti e persino materie non preziose. Una scultura/giardino, molto suggestiva, farà da cornice ai gioielli partecipanti. I premi sono assegnati ad otto gioielli, che saranno selezionati dalla giuria in base ai seguenti criteri di valutazione: creatività, rispetto della tradizione orafo-gioielliera, fashion Trend-Setter, innovazione e sperimentazione.

Oroarezzo 2015

Il nuovo contest “Contemporary/Metropolitan” è rivolto alle aziende del padiglione Contemporary, premiando il gioiello più rappresentativo dello “street style” in grado di sperimentare forme e materiali ispirate alle suggestioni metropolitane e alle dinamiche atmosfere urbane. I gioielli in gara sono protagonisti di uno speciale allestimento all’interno dello spazio e saranno presentati ad una platea esclusiva di aziende, buyer e giornalisti.

Infine, in occasione di OROAREZZO, Arezzo Fiere e Congressi patrocina la XXIII edizione di “OROAREZZO Golf Trophy” che si terrà lunedì 11 maggio presso il Casentino Golf Club Arezzo, gara aperta agli operatori del settore in possesso di HCP di gioco, agli associati dell’Associazione Italiana Gioiellieri ed Orafi Golfisti, ai Tesserati FIG.

I dati del distretto

A pochi giorni dalla 36esima edizione di OroArezzo Banca Etruria traccia un quadro dell’andamento e delle prospettive del comparto provinciale dedicato alla manifattura del metallo giallo. Secondo l’osservatorio dell’Istituto di credito, nel 2014 le aziende aretine hanno complessivamente generato esportazioni per circa 1,9 miliardi di euro. Tuttavia, l’anno appena trascorso non è stato positivo per il mercato provinciale. A fronte di un dato delle esportazioni nazionali sostanzialmente invariato rispetto al 2013 (circa 6 miliardi di euro), infatti, il comparto orafo di Arezzo ha registrato una contrazione di circa il 10%.

Le motivazioni sono riconducibili al calo della domanda di gioielleria negli Emirati Arabi Uniti, un mercato che catalizza circa il 46% delle esportazioni aretine di settore. Oltre alla brusca battuta d’arresto delle esportazioni, dai dati Istat emergono anche spunti positivi in mercati interessanti, quali ad esempio quello di Hong Kong e, soprattutto, quello Indiano, cresciuti rispettivamente del 30% e del 108%, a testimonianza di una volontà del mondo orafo locale di diversificare il portafoglio clienti.

“Il sostegno di Banca Etruria al tessuto produttivo orafo – si legge nella nota dell’istituto di credito – è rappresentato dal continuo incremento delle esposizioni, che, da un anno a questa parte, hanno fatto registrare un incremento di oltre l’11%. Da segnalare, inoltre, la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa sancito tra la Regione Toscana e le banche del territorio, nell’ambito del quale è stata ideata una specifica sezione denominata “Produzione oro-argento”. Banca Etruria, in coerenza con la vocazione di Banca dell’Oro, ha avuto un ruolo centrale nella definizione dell’accordo ed è stato tra i primi Istituti di credito ad erogare Prestiti d’uso e Mutui in oro sotto l’egida del Protocollo Regionale. I finanziamenti concessi, infatti, beneficiano di una copertura fino all’80% da parte del Fondo regionale, a condizione che le imprese richiedenti si siano impegnate a realizzare un incremento occupazionale. La consulta degli orafi della provincia di Arezzo, grazie a questa operazione, stima l’immissione di nuova finanza nel distretto orafo aretino per circa 2 tonnellate di oro (circa 60 milioni di euro) ed un incremento occupazionale tra le 150 e le 200 unità”.

Il programma della manifestazione

SABATO 9 MAGGIO
Ore 9.30 – Apertura manifestazione
Meeting Club – l’innovativo format di incontri one-to-one presso gli stand delle aziende tra espositori aderenti all’iniziativa e buyers internazionali selezionati dalle aziende stesse.

Ore 11.30
Padiglione Contemporay: Inaugurazione del nuovo Padiglione Contemporary ispirato alle atmosfere urbane ed allo skyline di New York.
Inaugurazione ufficiale e taglio del nastro – Padiglione Chimera

Ore 12.30
Auditorium Arezzo Fiere e Congressi: Saluti delle Autorità

Ore 14.00
Auditorium Arezzo Fiere e Congressi:
Consulta Nazionale Produttori Orafi
A Cura di Confindustria Federorafi
Federazione Nazionale Orafi Gioiellieri Fabbricanti

Ore 20.00
Welcome dinner, Piazza Grande Arezzo (riservato ai buyers in delegazione di OROAREZZO)
Orario non stop fino alle 24.00 Centro storico città di Arezzo
“Notte Oro – Gold Night”- in occasione di OROAREZZO, boutique aperte con orario non stop, eventi e intrattenimenti musicali nelle vie del centro storico. A cura di Confcommercio.

DOMENICA 10 MAGGIO
Ore 9.30- Apertura della manifestazione
Meeting Club – l’innovativo format di incontri one-to-one presso gli stand delle aziende tra espositori aderenti all’iniziativa e buyers internazionali selezionati dalle aziende stesse.

Ore 19.30
Cocktail e premiazione della aziende vincitrici dei contest “Première 2016” e “Contemporary/Metropolitan” (ad invito)

LUNEDI 11 MAGGIO
Ore 9.30 – Apertura della manifestazione
Meeting Club – l’innovativo format di incontri one-to-one presso gli stand delle aziende tra espositori aderenti all’iniziativa e buyers internazionali selezionati dalle aziende stesse.

Ore 15.00
Auditorium Arezzo Fiere e Congressi (Ingresso West)
Assemblea AFEMO Associazione fabbricanti esportatori macchine per oreficeria

Golf Club Casentino – Poppi
XXIII edizione Gold Trophy OROAREZZO
18 buche Stableford 3 cat 1° cat medal
Riservato agli operatori di OROAREZZO

MARTEDÌ 12 MAGGIO
Ore 9.30 – Apertura della manifestazione
Meeting Club – l’innovativo format di incontri one-to-one presso gli stand delle aziende tra espositori aderenti all’iniziativa e buyers internazionali selezionati dalle aziende stesse.

Ore 16.00 – Chiusura della manifestazione

MOSTRE ED EVENTI COLLATERALI
Padiglione Chimera
Première 2016: forme infinite della natura… e del colore
Il Concorso che accende i riflettori sulle novità, sul design e sulle tendenza moda

Padiglione Contemporary
Contemporary/Metropolitan
Il Concorso che premia il gioiello più rappresentativo del nuovo padiglione Contemporary.

Installazioni contemporanee: sculture e suggestioni ispirate allo skyline di New York.

Basilica Inferiore di San Francesco – Via Madonna del Prato – Arezzo Le Bevande Coloniali
 – Argenti e Salotti del Settecento Italiano. In un anno che vede l’Italia al centro del mondo per quanto concerne il tema dell’alimentazione, la Basilica di San Francesco ospita una mostra che, continuando le ricerche a largo raggio sull’oreficeria, di cui Arezzo è una capitale internazionale, accende i riflettori, attraverso un’importante selezione di argenti, dipinti, stampe e antichi erbari settecenteschi, sulla storia e sulla diffusione in Italia, nel Settecento, delle “bevande coloniali”: tè, caffè e cioccolato.
Orari: lunedì – venerdì 9.00 – 19.00 sabato 9.00 – 18.30 – domenica 13.00 – 18.30


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *