di


Oroarezzo, al via la 31esima edizione all’insegna dell’ottimismo

Il Presidente di Arezzo Fiere e Congressi Giovanni Tricca, il Direttore Raul Barbieri, il Presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai e Carla Polidori della X Commisiione Attività Produttive Commercio e Turismo, questa mattina insieme al taglio del nastro del più importante evento della Toscana con eco internazionale.


Aziende da tutto il mondo hanno scelto di partecipare a questa nuova edizione, a partire da quelle italiane provenienti dal comparto vicentino e da altre province giungendo a quelle straniere come ad esempio 11 espositori appartenenti ad una collettiva di Cordoba.


“Non è c erto un quadro positivo quello che emerge dai dati elaborati dagli studi di settore per il 2009, tuttavia – ha dichiarato Giovanni Tricca, Presidente di Arezzo Fiere e Congressiil mese di gennaio 2010 ha fatto constatare una inversione di tendenza in positivo, un segnale di speranza per le imprese e chi, come Arezzo Fiere e Congressi, le sostiene con operazioni come Oroarezzo, know-how, tecniche d’avanguardia. Il comparto produttivo aretino è solido e noi vogliamo essere partner delle aziende nella convinzione che in Italia e all’estero possiamo trasmettere valori certi come professionalità”.

“Sono oltre 260 i buyers invitati -conferma Raul Barbieri- provenienti da ben 49 Paesi, parte dei quali ricompresi in aree di mercato consolidate e tradizionali e una parte di mercati emergenti tipo il Kazakistan, ad esempio. Un modo, questo, per testare “in diretta” se un nuovo mercato può essere approcciato attraverso questi buyers”.

La manifestazione proseguirà domani con un approfondimento sul mercato indiano, a cura di Vedas Shaakha, mentre per lunedì sono previsti i consigli direttivi di Federdettaglianti (Sala Presidenza, ore 11) e Federorafi (Sala Presidenza, ore 14,00).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *