di


Oro d’Autore, il gioiello aretino rapisce gli sguardi dell’Estremo Oriente

Pechino la seconda tappa del progetto di Arezzo Fiere e Congressi con una selezione dei disegni di grandi stilisti internazionali realizzati da aziende del distretto toscano

Il gioiello disegnato da Vivienne Westwood per Oro d'Autore

L’appeal del gioiello italiano non ha confini e la Cina è uno dei paesi in cui il fascino della produzione orafa del Belpaese, specie se unita all’altra sua grande eccellenza, la moda, si alimenta costantemente. Ecco perché è stata Pechino la seconda tappa del tour di “It Fashion Jewels”, selezione dei gioielli del progetto “Oro d’Autore” che Arezzo Fiere e Congressi ha portato in Estremo Oriente dal 16 al 25 maggio.

L'anello disegnato da Giorgio Armani

Le creazioni orafe realizzate da aziende orafe aretine e disegnati dai grandi stilisti italiani ed internazionali hanno aggiunto un altro tassello al viaggio dell’oro Made in Italy nel mondo. L’esposizione, ideata da Arezzo Fiere e Congressi, è stata ospitata all’interno del famoso Cai Bai Department Store di Pechino. Dopo Shenzhen, prima tappa nel 2014 di questa mostra itinerante, è ora la capitale cinese ad ospitare i trenta gioielli (qui la gallery completa) più autorevoli realizzati da altrettante aziende del distretto toscano.

L'esposizione di It Fashion Jewels a Pechino

Il viaggio asiatico della collezione è stato possibile grazie al dialogo tra l’ente fieristico aretino e uno dei più importanti players commerciali del settore orafo cinese che ha deciso di promuovere nel paese asiatico alcune tra le mostre-evento delle ultime stagioni. Nelle vetrine sospese una parte dei gioielli protagonisti del progetto “Oro d’Autore” (ideata nel 1987 da Daniel Virtuoso e Giuliano Centrodi): creazioni disegnati dai più grandi nomi della moda come Dolce & Gabbana, Roberto Cavalli, Giorgio Armani, Salvatore Ferragamo, Krizia e Vivienne Westwood.

Krizia per Oro d'Autore

Risale a ben 26 anni fa la prima apparizione di “Oro d’Autore”, che si mostrò al pubblico nel Museo Archeologico nazionale G.C. Mecenate di Arezzo: oggi fanno parte della collezione oltre trecento pezzi unici, non riproducibili né commercializzabili. Dopo il tour in Estremo Oriente, i gioielli torneranno a “casa”, dal 25 al 27 ottobre 2014, in occasione di Gold/Italy, l’evento dedicato al Made in Italy della produzione orafa organizzato da Arezzo Fiere e Congressi, a cui parteciperanno oltre duecento tra le migliori aziende italiane del settore.


1 commento

  1. […] Oroarezzo giorgio armani Oro dAutore, il gioiello aretino rapisce gli sguardi dellEstremo Oriente L’anello disegnato da Giorgio Armani Le creazioni orafe realizzate da aziende orafe aretine e disegnati dai grandi stilisti italiani ed internazionali hanno aggiunto un altro tassello al viaggio dell’oro Made in Italy nel mondo. L’esposizione, ideata da Arezzo Fiere e Congressi, è stata ospitata all’interno del famoso Cai Bai Department Store di Pechino. Dopo Shenzhen, prima tappa nel 2014 di questa mostra itinerante, è ora la capitale cinese ad ospitare i trenta gioielli (qui la gallery completa) più autorevoli realizzati da altrettante aziende del distretto toscano. […]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *