di


OpsObjects, fatturato a +43%. In arrivo le Ops!Bakery per unirsi al food

Nuovo centro logistico di 5mila metri quadrati e accordi distributivi in Europa e Stati Uniti: l’espansione del brand passa anche per l’apertura dei primi due flagship store a Milano e Napoli

Fatturato in crescita del 43%, investimenti su centri logistici e negozi, espansione internazionale: questa la fotografia attuale di OpsObjects, factory di fashion jewellery e orologi che fa capo alla società campana Diffusione Orologi. Ma non è tutto: perché la mente creativa del marchio non si ferma e lancia le Ops!Bakery, concept presentato in anteprima a Basilea: un mix originale fra jewellery e delizie pasticcere. Uno spazio morbido e cremoso, ispirato a un’orangerie francese da favola pop.

Si conferma così in netta crescita OpsObjects, con un aumento del fatturato pari al +43% nel 2013 rispetto al 2012. Nata nel 2010,  si è subito imposta sul mercato come una realtà fra le più dinamiche e nel 2013 si è attestata leader in Italia con una quota di oltre il 30% (Fonte GFK 2014 nella fascia <50 euro). Le vendite dell’ultimo triennio hanno raggiunto un turnover pari a +300%.

Passo fondamentale nella strategia di espansione del marchio, la presenza più incisiva a Baselworld 2014, con uno spazio di 120 mq e un concept di forte impatto; in parallelo è stato attivato un nuovo centro logistico di 5000 mq a Nola (provincia di Napoli) ed è in fase di sviluppo una rete di nuovi accordi distributivi in Spagna, Francia, UK, Nord Europa, Stati Uniti e Canada.

Obiettivo 2014 è anche il potenziamento della rete distributiva in Italia, dove OpsObjects conta già sulla presenza in oltre 2500 punti vendita selezionati. In programma l’apertura dei due primi flagship store, a Milano e Napoli, preceduti da una serie di shop-in-shop nei principali hub aeroportuali italiani come quello di Malpensa nel Terminal T1.

Non manca il tempo per progettare nuovi modelli e le relative campagne di comunicazione, ultima in ordine di tempo la Candy Flower by OpsObjects 2014 (video in apertura) che riprende elementi e stile dei punti vendita: una favola di primavera che vede protagonista una giovane donna, romantica e al tempo stesso moderna.

Il marchio ha raggiunto in Italia una notorietà fra le più alte del settore: il 98% degli intervistati su un campione di 8000 persone fra i 15 e i 35 anni a Roma, Napoli e Milano conosce il brand e ne dà una valutazione positiva. Merito di una filosofia creativa che lancia nuovi cult ad ogni stagione, con un design che libera il gioiello dal rigore del lusso irraggiungibile. Fattore determinante anche l’intenso dialogo con il pubblico attraverso il web, e un’immagine alta e ricercata che si unisce ad un prezzo accessibile facendo delle collezioni OpsObjects una proposta vincente.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *