di


One x One: annunciati i partecipanti del progetto voluto da Swarovski e Slow Factory Foundation

La missione dell'iniziativa è creare un impatto positivo e guidare cambiamenti duraturi nel settore della moda

Swarovski e Slow Factory Foundation, con il sostegno dell’Ufficio delle Nazioni Unite per le Partnership, annunciano i partecipanti e il comitato consultivo del progetto inaugurale One X One, un programma globale che affronta i temi più importanti della moda – cambiamento climatico, degrado ambientale, impatto sociale – nell’ambito degli SDG, promuovendo il Conscious Design come forza trainante per la sostenibilità, ed evidenziando soluzioni e pratiche sostenibili certo che il design e la moda possono essere una forza per un cambiamento positivo.

Le aree di intervento individuate per il 2020 sono: 3.1 Phillip Lim x Charlotte McCurdy – per promuovere l’innovazione scientifica e la scalabilità dei materiali alternativi; Mara Hoffman x Custom Collaborative – per guidare la sostenibilità sociale attraverso il rispetto dei diritti umani; e Telfar Global x Theanne Schiros – per esplorare la circolarità attraverso l’uso di materiali di nuova creazione a basso impatto. Gli abbinamenti dei progetti sono stati curati intorno agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) come motivatori di più alto livello, per creare risultati che siano “Buoni per la Terra, Buoni per le Persone”.

I partecipanti saranno sostenuti con sovvenzioni per promuovere le innovazioni emergenti e ispirare il settore e riceveranno anche il supporto del One X One Advisory Panel, composto dal cofondatore dello Studio One Eighty Nine, Abrima Erwiah; il fotografo Alexi Lubomirski; la modella e attrice Amber Valletta; il Preside della Moda della Parsons School of Design, Burak Cakmak; il Presidente, Tomorrow Consulting and Chief Development Officer, Tomorrow London LTD Julie Gilhart; l’investitore e fashion executive Kikka Hanazawa; il giornalista, autore e redattore Marjan Carlos; Ingegnere di ricerca del MIT Media Lab’s Space Enabled Group Minoo Rathnasabapathy; la stilista e direttrice creativa Rachael Wang; Regan Grusy, VP del New Museum per le partnership strategiche; Sasha Samochina, vice direttore del laboratorio operativo del NASA Jet Propulsion Laboratory; la fondatrice di YehYehYeh, Shaway Yeh; Valerie Craig, vice presidente di Impact Initiatives del National Geographic, e Yash Ranga, Stakeholder Engagement Partner della Jaipur Rugs Foundation.

Nadja Swarovski, membro del Comitato Esecutivo Swarovski ha commentato: “Siamo entusiasti di collaborare con l’Ufficio delle Nazioni Unite per le partnership e con la Fondazione Slow Factory per l’iniziativa One X One Conscious Design, per dare ai nostri brillanti giovani partecipanti, attraverso la guida e il tutoraggio dei nostri stimati consulenti, la possibilità di creare e realizzare prodotti e servizi per gli SDG, contribuendo a un mondo migliore“.

Immaginiamo uno spazio in cui Scienza e Design si uniscono per esplorare nuovi materiali e processi che migliorano l’impatto ambientale e sociale che l’industria della moda ha sul mondo. One X One è una nuova iniziativa che riunisce scienziati, leader del settore e responsabili politici a sostegno di progettisti e ricercatori nella prototipazione e ridimensionamento delle soluzioni positive per il clima di cui possono beneficiare le rispettive industrie“. Ha dichiarato Celine Semaan, Direttore Esecutivo della Fondazione Slow Factory.

I partecipanti saranno celebrati in occasione della prossima Settimana della moda di New York Autunno/Inverno 2020 a febbraio, con le loro ultime novità rivelate alla Settimana dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a settembre a New York.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *