di


Omega, la nuova era della certificazione Master Chronometer

Presentato il progetto portato avanti con Metas – Politecnico federale di metrologia: il Globemaster è il primo modello con il nuovo standard

OMEGA_FIRST_MASTER_CHRONOMETER_1_d1bac27d4f

Si chiama Master Chronometer e dietro questo nome si cela una nuova era nel campo dell’orologeria di eccellenza: porta la firma di Omega e Metas il nuovo standard di certificazione per la misurazione del tempo. Il Globemaster di Omega è il primo orologio a raggiungere la Master Chronometer, un’occasione importante per il marchio e un nuovo standard per l’intera industria.

Nel 2014 Omega e il Politecnico federale di metrologia (Metas) hanno annunciato la loro collaborazione per una nuova certificazione, per testare precisione e performance in un modo innovativo. È trascorso un anno, e l’intero processo è ora completamente attivo. Con un nuovo laboratorio Metas ospitato nella struttura principale di Omega, il Globemaster è diventato ufficialmente il primo orologio a raggiungere la fase finale.

Alla presentazione, l’Amministratore Delegato del Gruppo Swatch Nick Hayek, insieme a Christian Bock, direttore Metas, Stephen Urquhart, presidente di Omega, e Andreas Hobmeier, Vice Presidente di Omega alla produzione e alle forniture (insieme, nella foto in basso).

OMEGA_FIRST_MASTER_CHRONOMETER_2_9e4f69ca38

“Conosciamo tutti l’importanza dei prodotti belli, della storia e dell’innovazione – ha detto Hayek -. Ma è importante anche un’altra cosa: la fiducia. Lavorando con un’organizzazione indipendente come Metas, possiamo essere trasparenti per il consumatore, e riconfermare che l’industria orologiera svizzera è leader in termini di precisione e innovazione”.

“La fiducia è il cuore del nostro business a Metas – ha detto Bock -. Siamo un ente governativo, il centro più importante per tutte le misurazioni in Svizzera. E soprattutto, siamo guidati dalle esigenze di consumatori e clienti. Ecco perché era importante garantire che questo nuovo standard per gli orologi meccanici fosse aperto a tutti i marchi”.

La certificazione standard COSC  resta parte integrante del processo di Omega, al quale da oggi si aggiunge il nuovo test Metas che raddoppierà la certificazione di ogni orologio. Con 8 prove effettuate in più di 10 giorni, ogni orologio deve dimostrare di avere una serie di criteri che replicano condizioni dell’indosso reale, compresa l’esposizione a campi magnetici di 15.000 gauss.

OMEGA_FIRST_MASTER_CHRONOMETER_4_b212ed3c83


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *