di


Oggi, 14 febbraio San Cirillo. Chi regala baci e chi gioielli davvero unici

Mentre mezzo mondo si scambia cioccolatini, frasi preconfezionate e baci per San Valentino, la mia migliore amica si appresta a festeggiare il suo onomastico, San Cirillo. Suo marito, artigiano orafo, le ha regalato un bracciale BELLISSIMO dimostrando che le idee quando ci sono non hanno bisogno di essere prese in prestito.

Ha raccolto mille pezzi avanzati dalla lavorazione di altri gioielli, (un po’ come faccio io per preparare il mio personalissimo couscous di verdure) e li ha messi insieme creando una texture di pietre preziose e dure, oro bianco, giallo, ottone, argento e legno. Ne è nata una polsiera morbida alta all’incirca otto centimetri con i bordi sfrangiati, ma ciò che la rende davvero particolare è la possibilità di spostare le gemme come piace perché le ha incastonate su singole basi di acciaio ed ha nascosto tra i metalli preziosi un’anima magnetica. Bello davvero.  Ed ogni giorno nuovo.

Non mi ha permesso di fotografarlo, perché dice, il desiderio di copiare è come il vizio delle sigarette, è difficile da fermare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *