di


Obbligo di PEC per le società

Entro il 29 novembre 2011 le società già costituite alla data del 29 novembre 2008 devono obbligatoriamente dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata. La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica che consente di scambiare messaggi (e documenti allegati) con lo stesso valore legale della Raccomandata con Ricevuta di ritorno. Attenzione . un messaggio PEC con valore di raccomandata A.R. può essere scambiato solo con un’altra casella PEC.

La PEC garantisce inoltre la certezza dell’invio, della consegna, dell’immodificabilità del contenuto e della riservatezza del messaggio, oltreché dell’identificazione certa della casella mittente.

Disporre di una PEC è importante anche perché, con la progressiva digitalizzazione della pubblica Amministrazione, i rapporti con gli uffici pubblici per pratiche o altro si dovranno mantenere esclusivamente via PEC. L’indirizzo dovrà essere comunicato al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio. Tale obbligo è previsto dall’art. 16, comma 6, del D.L. 185/2008 convertito nella legge 2/2009.

La mancata comunicazione al Registro delle Imprese dell’indirizzo PEC comporterà una sanzione amministrativa pecuniaria da 206 euro a 2.065 euro. L’obbligo vale esclusivamente per le imprese costituite in forma societaria. L’iscrizione dell’indirizzo di posta elettronica certificata nel registro delle imprese e le sue successive eventuali variazioni sono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria.

Le società costituite dopo l’entrata in vigore del D.L. 185/2008 hanno già dovuto adempiere, all’atto dell’iscrizione al Registro Imprese, a tale obbligo. Le Società che non si sono ancora dotate di un indirizzo PEC potranno acquistarlo presso uno dei gestori autorizzati, il cui elenco è pubblicato sul web all’indirizzo www.digitpa.gov.it/pec_elenco_gestori .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *